Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Narcos accusato di 132 omicidi in Colombia: Antonio Mancuso resta in carcere

Più informazioni su

Genova. Resta detenuto nel carcere genovese di Marassi Domenico Antonio Mancuso Hoyos, 49 anni, accusato dalle autorità colombiane di essere un narcotrafficante e un paramilitare responsabile di 132 omicidi.

Lo ha deciso la Corte di appello di Genova che ha rigettato la richiesta di scarcerazione presentata ieri dai suoi legali. Nell’istanza gli avvocati Andrea Costa ed Ennio Pischedda avevano sottolineato come l’uomo, che in Italia non avrebbe commesso reati, abbia cittadinanza italiana e quindi non possa essere estradato. Inoltre, secondo quanto appreso non esisterebbe una convenzione bilaterale tra i due Paesi in materia di cooperazione nella giustizia.

Per decidere in merito all’estradizione di Mancuso, la Corte di appello di Genova attende ora che dalla Colombia arrivi tutta la documentazione sulle responsabilità del 49 enne. Secondo le autorità colombiana e il Gruppo investigativo criminalità organizzata, che lo ha arrestato un paio di settimane fa a Imperia, Mancuso sarebbe un esponente di spicco del Blocco Catacumbo delle Autodefensas Unidas de Colombia (Auc), organizzazione paramilitare responsabile di diversi massacri e dedita al traffico internazionale di droga.