Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’artigianato ligure sbanca la Provenza: a Marsiglia più di 250mila visitatori

Più informazioni su

Liguria. Esperienza positiva per le 13 micro imprese liguri dell’artigianato artistico e tradizionale che hanno recentemente partecipato all’evento promozionale organizzato da Confartigianato Liguria e Liguria International, con il contributo della Regione Liguria, a Marsiglia. Un’iniziativa tesa alla valorizzazione e internazionalizzazione delle imprese artigiane liguri, con particolare attenzione a quelle del marchio “Artigiani In Liguria”. L’evento ha consentito la promozione delle produzioni artigiane liguri di qualità con l’obiettivo di incrementare le vendite all’estero e soprattutto di sviluppare nuove forme di business con i buyer locali.

Dal vetro all’ardesia, dai damaschi e velluti alla ceramica, fino al macramè e alla filigrana, i prodotti presentati e venduti al centro commerciale marsigliese Centre Bourse, che ha registrato negli stessi giorni la presenza di circa 258 mila visitatori, sono stati apprezzati sia dai consumatori, sia dagli operatori locali, che in molti casi hanno manifestato l’interesse a stringere forme di collaborazione commerciale. Sono state soprattutto l’ardesia e la ceramica a suscitare il maggiore interesse delle controparti francesi, mentre i consumatori hanno apprezzato soprattutto i gioielli e alcuni prodotti in stoffa.

“Questa opportunità sul mercato francese è solo una delle attività a sostegno delle micro e piccole imprese liguri per l’internazionalizzazione che stiamo portando avanti in questi anni – commenta Renzo Guccinelli, assessore regionale allo Sviluppo Economico – e che consolida la forte sinergia e collaborazione tra soggetti pubblici e privati. Riteniamo fondamentale creare i presupposti per la realizzazione di iniziative che favoriscano il rilancio del tessuto economico della nostra regione, puntando sul rafforzamento del legame tra le produzioni e i loro territori di origine”.

“La vicinanza e le affinità con la Provenza – spiega Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – hanno favorito anche in passato azioni di promozione, dimostrando come questo territorio possa offrire contatti con ottimi partner commerciali. Questa iniziativa ha dimostrato quanto i buyer locali apprezzino i nostri prodotti di nicchia, riconoscendone qualità, stile ed elevata manifattura: per questo il nostro obiettivo è quello di proseguire con nuove azioni che consentano incontri d’affari e quindi future possibilità di business più concrete per le nostre imprese ambasciatrici oltre confine dello “Stile Artigiano””.

Hanno partecipato Eredi M. Bongera (Campo Ligure), Fabbrica d’arte di Monterosso (Monterosso), Figli di DeMartini Giuseppe (Lorsica), Foan (Sori), G.G. Arteceramica Pegli (Genova), Giuseppe Gaggioli (Zoagli), Seno & Siffredi (Pieve di Teco). Consorzio Artigiano Ardesia Fontanabuona (Cicagna), Elementerre (Finale Ligure), Gierre (Campo Ligure), Hérisson (Noli), Lo stregone (Finale Ligure), Tre Archi (Sanremo) hanno anche acconsentito alla vendita dei propri prodotti.