Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, clochard massacrati a Piccapietra: interrogato a Bologna, l’arrestato non risponde al gip

Più informazioni su

Bologna. Si è avvalso della facoltà di non rispondere il giovane slovacco accusato di aver aggredito, insieme ad altri tre attualmente ricercati dalla polizia, a sprangate i quattro clochard di piazza Piccapietra a Genova.

Michael Khahulec, raggiunto dal mandato di arresto in carcere a Bologna, dove stava scontando altra pena, ha fatto scena muta davanti al gip. E’ accusato di tentato omicidio premeditato pluriaggravato e porto abusivo di oggetti atti ad offendere in concorso. Il motivo dell’aggressione è da ricondursi al luogo in cui è avvenuta, posto molto conteso perché ritenuto particolarmente redditizio per richiedere l’elemosina. Fondamentale per l’individuazione del 23enne è stato anche l’esame del Dna.

Khahulec intende essere sentito dal pm di Genova Patrizia Petruzziello. La richiesta di interrogatorio per rogatoria era stata avanzata dal gip di Genova Carla Pastorini al collega di Bologna.