Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, al bar spunta il cartello antisemita: “Euro no grazie, banconote firmate da ebrei”

Più informazioni su

Genova. “Euro? No grazie. Sapevate che le banconote che abbiamo in tasca sono solo firmate da ebrei”. La frase shock, accompagnata da una stella di David malamente colorata in rosso, e da una breve spiegazione, correlata da nomi e cognomi (da Mario Draghi a Jean Claude Trichet) a cui è stato affiancato l’epiteto ebreo più la nazionalità, non è una bufala virale della rete, ma un cartello scritto nero su bianco e appeso in bella vista sul dehors di un bar del centro storico genovese, il cui proprietario qualche settimana fa era stato, tra l’altro, al centro di un episodio di vandalismo.

E’ stato uno sdegnato cittadino genovese a far rimuovere il cartello antisemita, in uno dei punti di maggior passaggio del flusso turistico che, per altro, quest’estate ha premiato Genova più del solito.

L’episodio poi non è rimasto sotto silenzio: una volta su Facebook, il post con foto a testimonianza, è stato condiviso da più persone allarmate. Il dibattito, fra incredulità e condanna, è acceso. “Attenzione a quando liquidiamo il tutto come ‘idiozia’. E proprio a questo livello qui ‘da bar’ che il fenomeno è davvero pericoloso”, ha commentato il cittadino che ha fatto rimuovere il cartello.