Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Estatespettacolo 2014 al Porto Antico di Genova: il successo fa 30mila. “Già al lavoro per l’edizione 2015”

Genova. Dopo quasi un mese di programmazione e 66 spettacoli in totale nelle quattro postazioni si è conclusa, con grande soddisfazione, Genova Porto Antico EstateSpettacolo 2014. Sono stati 30.000 gli spettatori paganti che hanno preso parte ai concerti e alle rappresentazioni all’Arena del Mare e in Piazza delle Feste, ma molte di più sono state le persone che hanno gravitato nell’Area del Porto Antico e hanno assistito alle performance gratuite di artisti di strada e musicisti emergenti.

Grande apprezzamento è stato espresso per il tanto atteso ritorno dell’Arena del Mare. Dopo un anno di assenza, il grande teatro all’aperto ha visto un pubblico di oltre 20.000 persone nelle 8 serate di spettacolo. Numeri ancora più significativi se pensiamo che, secondo le prime stime, circa il 35-40% del pubblico arrivava da fuori Genova e di questi un buon numero, maggiore rispetto agli anni precedenti, era costituito da stranieri, che hanno quindi visitato la città e contribuito all’indotto che la rassegna ha creato. L’area ancora più grande – per contenere fino a 5.000 persone – la possibilità di ascoltare musica e godere dell’Arena già dalle prime ore della serata, ma soprattutto la presenza di grandi star della musica nazionale e internazionale ha convogliato al Porto Antico un pubblico giovane ed entusiasta per regalare otto serate di musica in un clima festoso e sereno.

Grande successo per i concerti di Live in Genova 2014, che sul grande e scenografico palco dell’Arena del Mare ha portato i Negramaro, attesissimi soprattutto dai fan genovesi che non vedevano la band a Genova dal 2012, e i Massive Attack, vero evento della stagione con oltre 4.600 persone, arrivate non solo da tutta Italia, ma anche dall’estero per vedere il concerto del gruppo cult. Sono seguite altre sei serate di grandi numeri e grande musica con il ritorno di Goa-Boa Festival alle dimensioni di grande festival della musica a 360 gradi: dal pop al rock, al reggae fino alla musica indipendente italiana, tutto nella cornice allegra e rilassata del Goa-Boa Village, con stand di abbigliamento e accessori, bar e un punto ristoro dalle ore 19.00 fino a tarda notte. Un pubblico divertito e scatenato ha partecipato alle serate più ballabili come quelle con Sud Sound System, Caparezza e Gorillaz Sound System Dj Set, mentre uno più impegnato ha popolato l’Arena del Mare con Mannarino e Afterhours. Il pubblico dei giovanissimi in particolare ha aspettato le due grandi star dell’estate: Paolo Nutini e Salmo che hanno fatto cantare, saltare e urlare i loro fan.

Mentre all’Arena del Mare si saltava, la dimensione più raccolta, riflessiva e intima di Piazza delle Feste ha dato il meglio di sé con 19 giorni di spettacoli che hanno accontentato i gusti di tutti. Grande successo per il cabaret di Ridere d’Agosto ma anche prima, con spettacoli da tutto esaurito e un pubblico con le lacrime agli occhi dalle risate: i comici genovesi dei Bruciabaracche e lo show di Maurizio Lastrico hanno riscosso un pienone di presenze e di applausi, come anche Lillo & Greg, la commedia “Sinceramente bugiardi” di Debora Caprioglio e Lorenzo Costa e il balletto “Carmen” hanno catalizzato l’attenzione di chi cercava una serata leggera e di divertimento. Da sempre appuntamento molto atteso dagli appassionati, anche per il 2014 Gezmataz Festival & Workshop ha soddisfatto le attese con circa 2.000 presenze, grazie soprattutto ai concerti di star internazionali come Dave Holland e Joshua Redman, artisti pluri-premiati e osannati dal loro pubblico. Una dimensione più piccola, quella di Piazza delle Feste, che si è rivelata ideale per le situazioni più impegnate – come anche la musica d’autore di Palco sul Mare Festival e il premio alla carriera a Bobby Soul – mentre è stata quasi stretta al concerto-evento di Sandro Giacobbe, protagonista di un vero e proprio bagno di folla, con un pubblico animato ed entusiasta venuto appositamente per partecipare al regalo che il cantautore ha voluto fare alla sua città per i 40 anni di carriera.

“Siamo molto soddisfatti – afferma il presidente della Porto Antico di Genova S.p.A. Ariel Dello Strologo – dai risultati ottenuti in questa nuova sfida. Non era semplice coniugare generi diversi, aspettative e gusti differenti e allo stesso tempo gestire uno spazio di spettacolo multiplo e molto ampio. Il successo di pubblico è stato evidente dalle tante serate che hanno riempito l’Area a tutte le ore, dai due teatri spesso al completo ma soprattutto dai commenti entusiasti che abbiamo raccolto dal pubblico presente.”

“Di certo non ci adagiamo sugli allori – continua il direttore generale Alberto Cappato – e infatti siamo già al lavoro per l’edizione 2015. Con l’Expo in arrivo sarà un anno importante per l’Italia e il Porto Antico vuole essere in prima fila come destinazione turistica e di intrattenimento, con un cartellone che sappia attirare ancora più spettatori e turisti. Mantenendo la nostra attenzione verso target di tipo differente siamo certi che il prossimo anno costruiremo un cartellone ancora più ricco e di appeal”.