Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dinghy, “Regata dei Golfi” ad Arenzano: il successo va a Orietta Mia di Emanuele Tua

Arenzano. Ottimo successo per la “Regata dei Golfi”, che si è tenuta ad Arenzano e ha visto la partecipazione di quindici Dinghy 12 piedi.

Annullata la prima giornata di prove, per colpa di una serie di trombe d’aria che ha fatto temere il disastro di una settimana fa, i più piccoli velieri del mondo si sono sfidati domenica mattina fra punta san Martino e il Pizzo.

La regata è stata vinta da Orietta Mia, timonata da Emanuele Tua, del CN Cavo dell’Isola d’Elba. Al secondo posto Luigi Gazzolo, della Lega Navale di Santa Margherita, a bordo di Epoxy Shark. Terzo Giacomo Giribaldi, dello Yacht Club di Imperia, su Nena.

Il podio è stato monopolizzato da tre scafi in vetroresina e legno. Tra i classici, si è imposto Francesco Damonte (che ha vinto anche il riconoscimento destinato ai Master) del CV Cogoleto, a bordo di Daniela: per lui, sesto posto.

Fra i legni, merita una menzione il Testavuota di Danilo Chiaruttini, un Colombo del 1992 tenuto come un mobile d’antiquariato.

“L’anno prossimo – ha annunciato il presidente del CV Arenzano Vincenzo Damonte – vogliamo replicare l’esperienza e avere ancora più partecipanti. Peccato per la giornata di brutto tempo, ma ci siamo fatti perdonare offrendo una cena ai regatanti”.

La prova, organizzata assieme al CV Cogoleto, valeva per il campionato ligure Dinghy.

Ora il prossimo appuntamento è per domenica 31 agosto, con l’ultima giornata del Campionato
Intercircoli.