Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dall’ascensore sul primo binario alle code in biglietteria, i disservizi irrisolti della stazione di Rapallo: pronto esposto contro Rfi

Rapallo. Regione Liguria e Comune di Rapallo sono pronti a presentare un esposto alla Procura della Repubblica contro Rfi per i disservizi arrecati agli utenti della stazione della cittadina rivierasca a seguito degli impegni non mantenuti. Lo hanno detto questa mattina l’assessore regionale ai trasporti Enrico Vesco e il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco nel corso del sopralluogo effettuato con Roberto Laghezza direttore commerciale di RFI linea tirrenica e Gilberto Palmiotti di Trenitalia Liguria accanto ad una nutrita rappresentanza di utenti, per cercare di ottenere delle risposte a tutti i temi che ancora, dopo mesi, restano sul tappeto irrisolti, nonostante la stagione estiva e le richieste più volte presentate, sia dall’assessore che dal sindaco.

Primo fra tutti l’ascensore sul primo binario che, pur essendo pronto, deve ancora essere aperto al pubblico, rendendo impossibile l’accesso ai binari soprattutto ai disabili. Per proseguire con il montacarichi che deve consentire ai disabili di passare dal binario al treno, di cui non si sa più nulla. Così come dei lavori di manutenzione alla pensilina del secondo binario e dei disagi dovuti alle code che si sono determinate tutta l’estate alla biglietteria per la ridotta presenza del personale.

“Capisco la rabbia degli utenti, si tratta di una situazione di grande imbarazzo – spiega l’assessore Vesco – a fine maggio RFI mi aveva assicurato che l’ascensore sarebbe stato aperto e invece è passata un’altra estate senza che questo importante supporto sia entrato in funzione e non si sa più nulla del montacarichi che deve servire ai disabili, in quanto Rfi solleva problemi di pendenza della stazione che renderebbero problematica la deambulazione della carrozzina nel vestibolo del treno. A parte che la stazione di Rapallo non è il passo del Pordoi, RFi doveva comunicarci prima e non ora la necessità di effettuare delle prove con carrozzine”.

“Come Regione – continua ancora Vesco – non abbiamo alcuna responsabilità e non possiamo nemmeno sanzionare in quanto la stazione di Rapallo non è inserita nel contratto di servizio regionale, ma è gestita a livello nazionale. Comunque insieme al sindaco Bagnasco abbiamo deciso che presenteremo un esposto in Procura se entro la fine di settembre RFI non farà almeno entrare in servizio l’ascensore sul primo binario”.