Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Coppa Italia: il RapalloBogliasco incassa 4 reti ma non sfigura all’Arena Garibaldi di Pisa foto

Rapallo. Il RapalloBogliasco, grazie al piazzamento raggiunto nello scorso campionato di Serie D, ha avuto l’onore di partecipare alla Coppa Italia.

Diciotto le partite del turno preliminare disputate, che hanno visto coinvolte squadre di Lega Pro e Serie D. Le ventidue formazioni di Serie B entreranno in gioco domenica 17 agosto nel primo turno; le venti squadre di Serie A sono già ammesse al secondo turno, in programma domenica 24 agosto.

Sono quindi 78 le squadre partecipanti alla competizione: 22 di Serie A, 19 di Serie B, 28 di Lega Pro, 9 di Serie D. Queste ultime sono state tutte eliminate.

Il RapalloBogliasco ha giocato all’Arena Garibaldi di Pisa, ospite di una delle favorite per la vittoria del proprio girone di Lega Pro. I locali si sono imposti per 4-0.

Il risultato viene sbloccato da Stanco al 12°: entra in area con un dribbling e batte Di Barbaro che può solo toccare il pallone. I bianconeri non sfigurano e, dopo una respinta corta del portiere pisano su un tiro di Taddeucci, Scaldaferro non riesce a trovare lo specchio della porta.

Ad inizio ripresa Di Barbaro salva su un’incornata da calcio d’angolo. Il Pisa raddoppia al 31° Napoli insacca con un diagonale dopo una parata del portiere ospite. Un paio di minuti più tardi tris ad opera di Frediani con un piazzato di piatto. Chiude i conti al 43° Napoli con un gran gol su assist di Morrone.

Il Pisa allenato da Piero Braglia ha giocato con Pelagotti: Di Cuonzo, Paci, Lisuzzo; Napoli, Morrone, Iori, Costa (s.t. 21° Pellegrini); Giovinco, Stanco (s.t. 17° Arma), Frediani (s.t. 31° Mandorlini). A disposizione: Moschin, Sini, Misuraca, Finocchio, Gyasi, Coccolo, Caputo, Anichini.

Il RapalloBogliasco di mister Alexandro Dossena si è schierato con Di Barbaro; Vagge, Groppo, Miceli; D’Errico, Ruopolo, Scaldaferro (s.t. 7° Mascolo), Simeoni; Costantino, Taddeucci, Visconti (s.t. 31° De Persis). A disposizione: Cellerino, Ravoncoli, Fiorentino, Parodi, Esposito, Repetto, Denaro.

Ha arbitrato Giosuè Mario D’Apice della sezione di Arezzo assistito da Pancioni e Scatragli. Sono stati ammoniti Paci e Ruopolo.