Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Agenzia regionale del Tpl, le richieste dei pendolari: “Subito un confronto e una gara unica ferro-gomma”

Liguria. Assoutenti Liguria, GenovaMIlanoNewsletter e i Comitati pendolari liguri federati in Assoutenti, accolgono con soddisfazione la costituzione dell’Agenzia Regionale del trasporto pubblico ligure, nata dopo una travagliata gestazione tra le mille resistenze e i mille distinguo delle Province, dei Comuni, di molti consiglieri regionali e dei consigli di amministrazione delle 5 Aziende liguri di Tpl su gomma.

Pendolari e utenti, ribadendo che la priorità per i cittadini liguri è quella di avere nel minor tempo possibile una reale programmazione del servizio e una piena integrazione (modale e tariffaria) di tutte le tipologie di trasporto pubblico presenti in Liguria (treni, metro, bus extraurbani, bus e filobus metropolitani, bus e filobus urbani, battelli), esprimono la necessità di avviare un confronto immediato con il Presidente della Regione Liguria, l’assessore ai Trasporti e gli assessori alle Infrastrutture e al Bilancio sui seguenti punti.

“Innanzitutto la necessità di assicurare l’effettuazione della gara unica ferro-gomma e l’aggiudicazione del vincitore entro il 31.12.2015 e di conseguenza prorogare di un anno il contratto di servizio fra Regione Liguria e Trenitalia per il trasporto ferroviario in scadenza al 31.12.2014. Necessità dell’avvio immediato di un profondo risanamento finanziario e di una riorganizzazione industriale delle 5 aziende di tpl su gomma, indispensabile affinché esse possano garantire i servizi fino al 31.12.2015. Necessità della presenza di almeno un rappresentante dell’utenza di tpl su gomma e di almeno un rappresentante dei comitati pendolari liguri nel Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia”, si legge in una nota.

E ancora: “Avvio immediato di una ricerca che riguardi tutta l’attuale offerta di tpl erogata da Trenitalia e dalle 5 Aziende di tpl su gomma, finalizzata al miglioramento complessivo del servizio erogato in termini di capillarità territoriale, di copertura oraria e di soddisfazione della domanda, attraverso l’eliminazione di sovrapposizioni di differenti servizi su medesime direttrici come oggi avviene. Generalizzazione immediata di tariffazione integrata su tutte le tipologie di tpl. L’Assegnazione dell’IVA recuperata va destinata al miglioramento qualitativo e quantitativo del servizio. Effettuare il rinnovo del materiale rotabile ferroviario e del parco bus programmando gli acquisti. Implementazione di un sistema di controllo della qualità erogata dalle Aziende e di un contestuale sistema di penali e di bonus automaticamente erogati agli abbonati del servizio. Finanziamenti agevolati all’acquisto di abbonamenti annuali usufruibili entro il 1 dicembre 2014. Avvio di tavoli sovraregionali con Lombardia, Piemonte, Toscana ed Emilia Romagna e di tavoli transnazionali con la regione PACA finalizzati al miglioramento del servizio pendolare e turistico sovraregionale e sovranazionale”.

Le richieste sono numerose e quindi i pendolari chiedono che il confronto venga avviato quanto prima.