Rischio da stress correlato per i poliziotti, Silp: "Non più alibi per questori e datori di lavoro inadempienti" - Genova 24
Cronaca

Rischio da stress correlato per i poliziotti, Silp: “Non più alibi per questori e datori di lavoro inadempienti”

silp cgil traverso

Genova. Dopo l’interpello avanzato dal SILP CGIL in data 28/11/2013 al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali alla Commissione per gli Interpelli su varie criticità interpretative del D.Leg.vo 81/08 nell’ambito delle cosiddette Aree Riservate della Polizia di Stato, emerge inconfutabilmente che il rischio da Stress Correlato DEVE essere valutato anche da TUTTI i datori di lavoro della Polizia di Stato. (Vedi risposta allegata)

La nostra è una categoria esposta quotidianamente ad uno stress professionale che aumenta inesorabilmente a causa dell’aumento dell’incertezza ed all’arretramento sociale che avvolge il nostro territorio.

È noto come sia altissima la percentuale dei suicidi che si registrano nella nostra categoria

Adesso non ci sono più alibi! Ricordiamo che sono previste sanzioni amministrative e penali per questori ed altri datori di lavoro della Polizia di Stato inadempienti, i quali, pertanto, dovranno ottemperare a quanto previsto dalla normativa vigente sulla valutazione del rischio da stress correlato all’interno dei propri uffici e chi come noi svolge le funzioni di RLS dovrà mettere in atto ogni azione vertenziale possibile per ottenere il rispetto della legge, a partire dalla provincia di Genova.

Noi siamo già in azione!!!

Roberto Traverso, segretario Silp Cgil