Cronaca

Rapina, sequestro di persona e ricettazione: 37 arrestato al Cep. Agiva a Pegli e Sestri Ponente

Genova. E’ stato arrestato dai carabinieri di Genova un pericoloso rapinatore di 37 anni, a seguito di un provvedimento di cumulo di pene per la carcerazione, emesso dal sostituto procuratore Mario Romeo Morisani, dovendo scontare 7 anni, 2 mesi e 20 giorni di reclusione per tre condanne a seguito di reati di rapina, lesioni, sequestro di persona, ricettazione e utilizzo fraudolento di carte di credito rubate.

Numerosi gli episodi criminali, tutti avvenuti tra il 2003 e il 2008. Al mese di giugno del 2003 risale la rapina di una donna a Pegli, quando il 37enne, dopo averla fatta salire sulla sua macchina, la trascinò fuori dal veicolo sulle alture di Pegli colpendola più volte. Nel mese di gennaio 2005, invece, effettuò alcuni acquisti in un esercizio commerciale di Sestri Ponente utilizzando carte di credito rubate in un’abitazione di Pegli.

Nell’agosto del 2008, infine, rapinò il casello autostradale di Pegli, con il viso coperto da un casco integrale ed armato di piccozza. Durante il fatto procurò anche alcune lesione al malcapitato casellante, che fu trascinato in un bagno e legato a mani e piedi con fascette.

Nel dicembre del 2006, invece, avendo nel frattempo anche trovato un’occupazione, era balzato nuovamente agli onori della cronaca locale, non per eventi delittuosi ma perché aveva raccontato a una testata giornalistica che la società Amt gli aveva rovinato la vita poiché dopo un contratto di 18 mesi come autista (giugno 2004 – gennaio 2006) era stato mandato via dall’azienda unitamente ad altri sei giovani.

Il malvivente è stato arrestato nell’abitazione dei genitori al Cep dalla Sezione Catturandi del Nucleo Investigativo ed è stato portato nella casa circondariale di Genova Marassi.