Quantcast

Rapallo, via libera al nuovo depuratore. La soddisfazione di Confesercenti

Rapallo. La conferenza dei servizi ha approvato in via definitiva, lo scorso 27 giugno, il progetto per la realizzazione del nuovo depuratore di Rapallo. Una decisione che trova il parere favorevole di Confesercenti Tigullio. «Comprendiamo le preoccupazioni dei residenti di Costaguta Ronco e riteniamo che debbano essere date tutte le garanzie del caso, nonché qualche compensazione per la “servitù” che dovranno sopportare ma – spiega il coordinatore cittadino, Enrico Castagnone – il via libera al depuratore è una buona notizia per l’ambiente e, di conseguenza, lo è anche per la nostra principale industria: il turismo».

“È impensabile – prosegue Castagnone – che ancora oggi ci siano tratti di costa della nostra regione con seri problemi per la depurazione delle acque, il mare è tutto per le nostre imprese e dobbiamo preservarlo, altrimenti per noi non c’è futuro. Per questo l’amministrazione, il sindaco e l’assessore Maini potranno contare sull’appoggio di Confesercenti, ma credo di poter dire di tutte le imprese a prescindere dalle casacche, perché l’iter del depuratore possa giungere ad una rapida conclusione”.

“Confesercenti Tigullio – conclude Castagnone – si augura che una soluzione altrettanto sostenibile per l’ambiente possa essere trovata, a livello comprensoriale, anche per la gestione dei rifiuti. Il conferimento in discarica – e che discarica, visto che parliamo di Scarpino – è destinato infatti a produrre un aggravio in termini di costi e danni ambientali. Dobbiamo trovare soluzioni adeguate ai tempi per tutelare il territorio e riuscire ad abbassare la pressione fiscale sul versante rifiuti: non è facile, ma anche su questo le imprese garantiscono collaborazione a chi vorrà portare avanti un progetto serio”.