Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Poliziotti senza divise, il Coisp Liguria ha aperto un mercatino online dove si possono scambiare i pezzi di uniformi

Più informazioni su

Genova. “Il Coisp è da anni che lo sta denunciando! Il sistema sicurezza sta facendo acqua da tutte le parti e come al solito, oltre a farne le spese i contribuenti, i poliziotti sono costretti a vivere quotidianamente situazioni imbarazzanti al limite dell’umiliazione a causa del’inettitudine che hanno dimostrato negli ultimi anni i nostri Governanti che, a forza di tagli lineari, ormai si sono arresi anche loro perché non c’è più nulla da tagliare. Oggi denunciamo che le donne e gli uomini della Polizia di Stato hanno gravi difficoltà ad espletare semplici servizi istituzionali perché non hanno le divise che dovrebbero essere loro fornite”.

Inizia così l’intervento del Segretario Generale Regionale del COISP Liguria Matteo Bianchi , in merito alla mancata distribuzione , da oltre due anni, delle uniformi per i poliziotti . “Questo a nostro avviso è un dramma, perché oggi non parliamo di fare avere di più ai poliziotti , ma stiamo denunciando pubblicamente come un datore di lavoro (lo Stato) non sia in grado di fornire ai proprio dipendenti quelle attrezzature di base , come sono le divise, che dovrebbero essere senza ombra di dubbio garantite per svolgere quei servizi che quotidianamente sono chiamati ad assicurare le Forze dell’Ordine”.

Ancora Bianchi: “le nostre segreterie territoriali hanno ricevuto parecchie denuncie su come sono costretti a lavorare i poliziotti sul territorio, magari con capi o calzature indossati di taglie superiori o inferiori, vestiario rammendato in tutti i modi, in molti casi
con toppe, calzature che ormai neanche i migliori calzolai sanno come riparare, personale che per amor della divisa che indossano comprano capi con loro soldi. I servitori dello Stato vengono letteralmente abbandonati da coloro che servono con dedizione !!”.

Conclude Bianchi : “il COISP Liguria analizzando tutte le lamentele giunte e non trovando altre alternative ha organizzato un vero e proprio mercato delle pulci online per le divise della Polizia di Stato , ove il personale che ha dei capi di vestiario, calzature o accessori vari, magari di taglie che allo stesso non sono di misura oppure inutilizzati , può segnalare l’oggetto, da qualsiasi parte d’Italia all’indirizzo mail genova@coisp.it , lo stesso verrà inserito nella nuova piattaforma http://liguriacoisp.forumfree.it dove i colleghi interessati sempre tramite la mail di cui sopra la potranno richiedere. Inoltre auspichiamo che ci possano arrivare anche segnalazioni da parte di Istituzioni o soggetti privati che possano farsi carico di acquistare alcuni capi d’abbigliamento per mettere delle vere e
proprie pezze in quelle situazioni più drammatiche ove ormai il personale non sa più con che uniformi garantire il servizio, andandosi di fatto a sostituire a coloro i quali fino ad oggi, nonostante le tantissime pubbliche denunce, hanno fatto finta che il problema non sussista.”