Quantcast
Cronaca

Niente quattordicesima per il lavoratori dell’Ilva, a Genova esplode la rabbia: il corteo esce dallo stabilimento

Genova. Agg.h.10.50. Il corteo dei lavoratori esce dallo stabilimento.

Agg.h.10.04. Secondo quanto si apprende, gli stipendi dei lavoratori Ilva potranno essere pagati sono fino a luglio, mentre sembra che da agosto non ci siano più soldi a disposizione. Una situazione molto grave, quindi, che ha anche portato alla convocazione di una manifestazione nazionale, che si terrà l’11 luglio a Roma.  Intanto a Genova sale ancora di più la rabbia e sembra che il corteo possa decidere a breve di uscire dallo stabilimento.

 

Esplode la rabbia nello stabilimento genovese dell’Ilva. Dall’incontro di ieri a Roma tra commissario e sindacati, è infatti emersa una notizia che non poteva lasciare indifferente nessuno, visto che l’azienda ha annunciato che pagherà gli stipendi, ma non la quattordicesima.

Per questo motivo gli operai genovesi stanno dando vita a un corteo interno allo stabilimento, che è partito dalla portineria, sta raccogliendo adesioni in tutti i reparti per marciare verso la direzione. Non è escluso che i lavoratori possano poi decidere di uscire in strada.

Intanto è sempre più insistente la voce di un possibile compratore per Ilva, forse ArcelorMittal, colosso del settore con stabilimenti sparsi un po’ ovunque sul pianeta. Ciò che interessa a lavoratori e sindacati è sempre e comunque la tutela dei posti di lavoro e il rispetto degli accordi.