Quantcast

Liguria, farmaco antitumorale di nuovo in fascia “A”: il consiglio regionale approva odg di Oliveri

Liguria. Il Consiglio Regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, proposto dal Consigliere PD Nino Oliveri e sottoscritto da tutti, per chiedere il reinserimento del farmaco antitumorale Myleron nella fascia rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale.

“Si tratta di un farmaco in commercio da oltre 50 anni, utilizzato con ottimi risultati nella cura di malattie croniche del sangue, come alcune forme di leucemia che colpiscono sopratutto pazienti anziani” è scritto nel testo del documento. Nelle scorse settimane, il farmaco è stato spostato dall’Agenzia Italiana del Farmaco dalla fascia A alla fascia C. “Il prezzo di una confezione – si legge nell’ordine del giorno – è passato da 15 euro a 380 euro, precludendo in tal modo l’accesso alla cura a pazienti, perlopiù pensionati con pensioni minime, che non rispondono o sono intolleranti ad altri farmaci”.

Il cambio di fascia ha provocato proteste e, come evidenziato nell’ordine del giorno, “ripetute segnalazioni dal responsabile dell’ambulatorio di Ematologia, Immunologia e Malattie Rare dell’Ospedale Gallino di Pontedecimo, nonché dall’Associazione ‘Gigi Ghirotti'”.

Spiega il Consigliere Oliveri: “Nonostante l’interessamento dell’Asl e della Regione, ad oggi la situazione è rimasta inalterata lasciando i pazienti che non si possono permettere l’intero accollo del costo del farmaco nella condizioni di non potersi curare. Speriamo che ora questa presa di posizione del Consiglio Regionale possa rafforzare l’azione nei confronti dell’Agenzia Italiana del Farmaco e del Ministero della Salute affinché il farmaco sia nuovamente inserito nella classe A di rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale”.