Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tari 2015, ecco la nuova tassa sui rifiuti: a Genova costerà 125,7 milioni

Più informazioni su

Genova. Si parte il 31 ottobre per le famiglie, il 30 settembre per i commercianti. Sono le scadenze entro cui andrà pagata la prima rata della Tari, la nuova tassa sui rifiuti.

I bollettini arriveranno nelle case dei genovesi, il calcolo preciso spetterà a loro. Intanto, però, possiamo dire che il conto sarà più salato, rispetto al 2013. Dati – forniti dal Comune – alla mano, la Tari costerà 125,7 milioni di euro, con un aumento di 4,2 milioni rispetto all’anno trascorso. Di questo importo, il 55% sarà a carico delle utenze domestiche, il 45% delle non domestiche.

Sarà possibile il pagamento rateizzato in tre tranche per le utenze domentiche (31 ottobre, 1 dicembre e 28 febbraio 2015) e in cinque per quelle non domestiche (30 settembre, 31 ottobre, 1 dicembre, 31 gennaio, 28 febbraio 2015).

Passando all’argomento bilancio di previsione 2014, la capacità di spesa del Comune di Genova sarà di 828 milioni. Erano 841 nel 2013 e 881 nel 2012. “L’obiettivo – ha detto Doria – è mantenere inalterati i servizi”. Al sociale 36,3 milioni, 30,4 a Amt, 12 a Aster, 229 (5 in meno rispetto al 2013) per il personale, 136 ai lavori pubblici. Entrate previste: 160 milioni da Imu, 75 da Tasi, 127 da Tari. Il debito scende a 1 mld e 208 milioni. In 4 anni dallo Stato tagli per 123 mln.