Conto alla rovescia per i saldi, in Liguria si parte il 5 luglio: il decalogo contro le truffe - Genova 24
Economia

Conto alla rovescia per i saldi, in Liguria si parte il 5 luglio: il decalogo contro le truffe

saldi estivi

Genova. Mancano 48 ore allo scattare dei tanto attesi saldi estivi, che prenderanno il via sabato 5 luglio e dureranno fino al 2 settembre. La stazione non è certamente partita con il “botto” e per questo i commercianti di Genova e del Levante sperano nei saldi per avere una boccata di ossigeno.

Dal 2008 a oggi i consumi alla voce saldi sono calati di 2,2 miliardi di euro, secondo i calcoli del Codacons. L’associazione dei consumatori prevede, infatti, anche per quest’anno “una riduzione degli acquisti da parte dei cittadini, con una contrazione più contenuta rispetto agli anni passati, grazie al bonus da 80 euro in busta paga introdotto dal Governo Renzi”, tenendo conto delle stime ufficiali sulle tendenze dei consumatori nel periodo di sconti stagionali.  “Il calo delle vendite rispetto ai precedenti saldi del 2013 si attesterà attorno al -8%, con una spesa procapite che non supererà quota 65 euro”, spiega l’associazione.

Per evitare di incorrere in truffe e finte promozioni, le associazioni dei consumatori Federconsumatori e Adusbef hanno preparato un decalogo di consigli per i cittadini. Ecco alcune attenzioni: verificare prima della partenza dei saldi il prezzo pieno del prodotto che si intende comperare; non fermarsi mai davanti alla prima vetrina; diffidare dalle vetrine tappezzate dai manifesti, conservare sempre lo scontrino quale prova di acquisto, diffidare degli sconti superiori al 50%, scegliere i negozi di fiducia e quelli con il prezzo chiaramente esposto e provare i capi. In caso di fregature, infine, rivolgersi al Codacons oppure chiamare la polizia municipale.

Intanto nelle città liguri è tutto pronto e a Chiavari anche quest’anno, nella prima giornata di saldi, va in scena “Si saldi chi può”, organizzato dal centro integrato di via “Ci vediamo in centro” , che vedrà i negozi rimanere aperti fino alle 23 per offrire il massimo di accoglienza ai clienti.