Bilancio, Lega Nord chiede le dimissioni di Burlando e della giunta: “Hanno portato la Regione in default, vadano a casa

Liguria. Il gruppo Lega Nord Padania-Liguria chiede formalmente le dimissioni immediate del Presidente della Regione Claudio Burlando e della sua Giunta. Una richiesta che il gruppo motiva con lo slittamento dell’approvazione dell’assestamento di bilancio e del rendiconto, annunciato dall’assessore Sergio Rossetti.

“Burlando e la sua giunta hanno portato la Regione Liguria sull’orlo del default e sono assolutamente incapaci di porre rimedio a questa grave situazione. Tutto questo è inaccettabile. Prendano atto del fallimento politico, economico e amministrativo della Giunta e della maggioranza di sinistra e presentino le dimissioni, nell’interesse del popolo ligure”, dichiarano il capogruppo della Lega Nord Liguria-Padania, Maurizio Torterolo e gli altri componenti del gruppo Francesco Bruzzone ed Edoardo Rixi.

Continuano i consiglieri: “Non intendiamo proseguire oltre, nel dare ascolto alle loro spiegazioni fumose o ai rinvii legati a presunti ricorsi. Accettino la realtà dei fatti, che vede una maggioranza non più dotata della forza necessaria a portare avanti il proprio mandato”.

“Se non rassegneranno le dimissioni – concludono i consiglieri – il gruppo della Lega Nord si sta già organizzando per avviare l’opportuno iter per presentare una mozione di sfiducia nei riguardi del Presidente. Burlando e la sua giunta non godono più della nostra fiducia, né di quella dei liguri: la collettività e il territorio si meritano una’amministrazione migliore, di quella – fallimentare – che sta governando ora la Liguria”.