Quantcast

Turismo, “I love VF”: la Val Fontanabuona come New York, un kit di nove cartoline per fare il giro del mondo

Regione. “I Love VF”, la Val Fontanabuona, in Liguria, per promuovere il turismo, si rifà al famoso logo creato 40 anni fa dall’artista americano Milton Glaser per New York, ma fra tutte le “imitazioni” viste in questi anni in giro per il mondo, questa è forse quella più trasparente.

Perché In Val Fontanabuona, sono davvero tante le storie di emigranti andati avanti e indietro sull’Oceano, dalla Liguria a New York e viceversa. Storie non comuni, storie anche di emigranti diventati famosi, come la famiglia di Amedeo Pietro Giannini, il più geniale banchiere del XX Secolo, fondatore della Bank of America, partita per la California da Favale di Malvaro, o come quella di suor Blandina, partita da un’altra cittadina fontanina a un tiro di schioppo, Cicagna, per emigrare negli Usa dove cercò di redimere nientemeno che il famoso bandito Billy the Kid.

Per non citare Cristoforo Colombo, il grande navigatore genovese di Terrarossa di Moconesi, comune sede del Lions Club Valfontanabuona-Contea dei Fieschi che in mattinata, con la presidente Tiziana Ostiensi e la cerimoniera Rosanna Musante.
L’iniziativa , patrocinata dalla Regione Liguria, consiste in un portfolio di nove cartoline raffiguranti scorci, panorami, tradizioni della vallata e dei comuni confinanti che sarà distribuito gratuitamente. Con l’invito, per chi lo riceverà, a spedire a sua volta una cartolina della Val Fontanabuona agli amici in giro per l’Italia e nel mondo, Stati Uniti d’America compresi, ovviamente.

Il kit si può avere scrivendo una mail a lionsclub.vf-cdf@libero.it.
Dopo l’anteprima e la presentazione, in mattinata, nella sede della Regione Liguria, l’iniziativa sarà al centro di un incontro pubblico in programma sabato 14 giugno, alle 17, alla Sala Rocca di Lavagna.

Più informazioni