Quantcast
Cronaca

Rissa a Genova, volano sassi e cocci di bottiglia: ragazza ferita alla testa

Genova. Maxi rissa a Genova, dove le volanti della polizia sono intervenute in piazza San Giorgio per prestare soccorso ad una genovese di 23 anni, che aveva una ferita lacero contusa alla testa.

La giovane ha riferito agli agenti di un folto gruppo di persone che si stava picchiando in Vico San Bernardo e di essere stata colpita da un oggetto, con tutta probabilità un sasso, mentre, in compagnia di amici stava attraversando proprio il vicolo. Un altro equipaggio ha invece raggiunto velocemente vico degli Stoppieri da cui provenivano delle urla di donna.

Sul posto gli agenti hanno notato un nordafricano che stava brandendo una bottiglia di vetro, minacciando di lanciarla contro due ragazze. Nonostante l’intervento dei poliziotti, il magrebino ha scagliato comunque la bottiglia, fortunatamente mancando il bersaglio, ed ha iniziato a fuggire in direzione Vico San Bernardo ove è stato raggiunto ed immobilizzato a fatica dagli agenti.

Durante queste concitate fasi, lo straniero, un marocchino di 18 anni irregolarmente presente in Italia, in stato di forte agitazione dovuta all’abuso di sostanze alcoliche, ha opposto resistenza colpendo violentemente gli operatori, causando loro ferite guaribili in 21 e 7 giorni. L’uomo è stato arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Per lui anche una segnalazione al Prefetto come assuntore di stupefacenti essendo stato trovato in possesso di 0.34 grammi di hashish.