Quantcast
Politica

Matteo Rossi lascia, Sel ribatte: “Da tempo critici con la sua azione, poi ha scelto l’annuncio sui giornali”

Regione. “Apprendiamo dalla stampa che Matteo Rossi ha scelto di lasciare Sel non credendo più nel nostro progetto”. La risposta del partito di Nichi Vendola all’assessore regionale arriva oggi con una nota ufficiale.

“Le scelte che Rossi farà in futuro riguardano esclusivamente la sua responsabilità politica e non rientrano nelle nostre valutazioni – si legge nel comunicato – Sinistra Ecologia Libertà è una comunità democratica che sta vivendo un dibattito vero e aperto sulle sue prospettive. Anche in Liguria in queste settimane ci sono state molteplici occasioni per confrontarsi e tutti hanno potuto esprimere liberamente la propria opinione, ma Rossi ha scelto le pagine dei giornali. Un metodo che non rende rispetto alla comunità politica che Matteo Rossi in Regione rappresentava”, scrive la dirigenza ligure riprendendo le parole di Rossi secondo cui il partito era diventato “chiuso, perso in dinamiche di apparato, con un gruppo dirigente nazionale che non ha saputo dare risposte in un periodo di grandissima crisi”.

“Noi crediamo ancora nel progetto di Sel, vogliamo essere sinistra di governo senza rinunciare alle nostre idee e alla voglia di trasformare la realtà e operare per un modello di sviluppo diverso della Liguria. Su questo terreno – la stoccata – da tempo eravamo critici con l’azione di Rossi all’interno della Regione e chiedevamo più condivisione delle scelte e più segnali di cambiamento”.

Infine se da una parte “Sel continuerà a far parte della maggioranza”, rappresentata in consiglio da Alessandro Benzi, dall’altra, una volta non più in giunta, “eserciteremo il nostro ruolo critico con una libertà ancora maggiore ed evidenzieremo i tanti temi su cui chiediamo discontinuità”.

Più informazioni