Quantcast

Liguria come la Puglia? Verso un nuovo vaccino gratuito contro la meningite

Liguria. La Liguria come la Puglia, che oggi ha annunciato l’offerta attiva e gratuita del nuovo vaccino contro il meningococco B, responsabile del 60% dei casi di meningite. Lo afferma Giancarlo Icardi, ordinario di Igiene dell’università degli Studi di Genova.

“Nella nostra Regione un gruppo di lavoro sta valutando la possibilità di introdurre questo vaccino come offerta gratuita nel primo anno di vita – commenta Icardi – siamo quasi al termine di questa discussione che comprende valutazioni di carattere sociale, epidemiologico, etico, economico e organizzativo. La meningite da meningococco B è una malattia molto grave e questo peserà nella valutazione finale”.

Secondo il Sistema Informativo delle Malattie Infettive (SIMI) in Italia nel 2012 si sono verificati 132 casi di infezioni da meningococco, e ogni anno circa 10 sono segnalati dalla Liguria, anche se la cifra potrebbe essere sottostimata a causa del metodo di analisi. Su dieci persone che contraggono l’infezione circa una è destinata a morire anche se sottoposta a cure adeguate e su cinque persone che sopravvivono, una rischia di riportare devastanti disabilitaà permanenti. L’unico strumento per difendersi è la profilassi vaccinale: in molti casi la progressione è così rapida che nessuna terapia antibiotica, nessun supporto rianimatorio possono fermare l’infezione.

“Se non proprio all’eradicazione credo che si potrà raggiungere un buon controllo della malattia, sempre che la copertura anche con questo vaccino sia superiore all’80% – aggiunge Icardi -. Ricordiamo che il valore della vaccinazione è duplice: da un lato protegge il singolo individuo, dall’altro la comunità”.

Più informazioni