Quantcast

Le botteghe storiche di Genova salgono a quota trenta: nove new entries

Genova. Salgono a quota 30 le “magnifiche” botteghe riconosciute “storiche” dalla commissione formata da Comune, Camera di Commercio, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici della Liguria, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria, Soprintendenza Archivistica per la Liguria e Ascom-Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna Genova.

L’annuncio è stato dati ieri, nel corso dell’affollata premiazione del concorso fotografico su Instagram #VEGIEBOTTEGHEZENA dal presidente della Camera di Commercio, Paolo Odone, l’assessore al commercio del Comune di Genova, Francesco Oddone, e il direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici della Liguria, Maurizio Galletti.

Le 9 new entries sono: Arduino in via Garibaldi 15 -17 R, Barberia di vico Caprettari 14R , Drogheria Viganego in via Colombo 22 R, Farmacia del Convento di Sant’Anna in piazza Sant’Anna 8, Klainguti in piazza Soziglia 98 R, Macelleria Nico in via Macelli di Soziglia 8 R, Mangini in piazza Corvetto 3 R, Pietro Romanengo fu Stefano in via Roma 51 R e Zuccotti in via Santa Zita 36 R.

Anche queste botteghe, come le 21 precedentemente certificate e al centro del contest fotografico concluso ieri, rispondono ampiamente ai requisiti definiti dalle soprintendenze per l’iscrizione nell’albo: 70 anni di vita e almeno tre dei cinque requisiti richiesti (elementi architettonici, arredi, attrezzature e/o strumentazioni storiche funzionali all’attività svolta, documentazione, contesto ambientale).

“Alcune di queste “botteghe” – commenta il presidente Paolo Odone – possiedono veri e propri tesori: arredi, insegne, registratori di cassa…. Non sono monumenti ma luoghi vivi e vitali che ogni giorno si rinnovano e sono un valore aggiunto per il turismo di Genova. Un valore i tour operator e le guide turistiche hanno finalmente scoperto e stanno promuovendo con i tanti turisti che anche quest’estate hanno scelto di venire a Genova”.

Ieri la premiazione del concorso fotografico #VEGIEBOTTEGHEZENA. Il primo premio è andato a Fedra Bastianutti, con l’immagine in bianco e nero di Franco della tripperia di vico Casana. Il secondo a Riccardo Gambino, con l’immagine a colori di una infilata di giacche del negozio Pescetto in via di Scurreria. Il terzo ad Alessandro Giudice con una suggestiva immagine notturna di via San Bernardo con l’insegna della Drogheria Torielli. Una menzione speciale è andata a Roberto Bordieri per lo scatto alle mani di Luigi Busellato dell’omonimo negozio di timbri e targhe in via Ponte Reale.

I vincitori sono stati premiati con tre cesti di oggetti e prodotti gentilmente offerti dalle 21 botteghe immortalate dai 39 partecipanti che hanno inviato dai loro smartphones 426 foto.

La mostra con le foto vincitrici e le 110 selezionate resterà aperta fino al 26 luglio (dalle 9 alle 18, dal lunedì al venerdì), nella sala della Corte di Palazzo Tobia Pallavicino.