Quantcast
Cronaca

La Sampdoria non rinnova il contratto con Gamenet, soddisfazione da Tursi: oggi convegno contro il gioco d’azzardo

sala gioco video lottery slot azzardo

Genova. Soddisfazione da parte del Comune sulla decisione della Sampdoria, che non intende rinnovare il contratto di sponsorizzazione con GAMENET, uno dei maggiori concessionari AAMS per il Gioco Pubblico e il cui portafoglio di giochi offerti comprende slot machine, videolotterie, scommesse sportive e ippiche, skill games e poker on line, presente da alcuni anni sulle maglie della squadra di serie A.

“Tale decisione – affermano gli assessori Elena Fiorini e Francesco Oddone – vede il convinto plauso ed il pieno appoggio della Civica Amministrazione della città di Genova, nonché della Consulta permanente sul gioco con premi in denaro. Si ricorda che solo pochi mesi or sono la Consulta aveva convocato le due squadre di calcio genovesi per sensibilizzarle sul tema del gioco d’azzardo, raccogliendo una manifestazione di attenzione da parte di entrambe;  nel caso della Sampdoria, tale attenzione sfocia in un cambio di sponsor. Percorso che è auspicabile possa essere in futuro seguito anche dal Genoa CFC, portando così a compimento, almeno su questo piano, l’eliminazione delle forme di pubblicità per queste attività, così come previsto dal regolamento varato a maggio 2013 dal Comune di Genova, grazie al quale è stata fermata la proliferazione incontrollata dell’azzardo sul territorio genovese. Si tratta di una basilare considerazione di responsabilità sociale e siamo grati all’U.C. Sampdoria per aver dimostrato questa sensibilità a favore dei più deboli e, soprattutto, dei giovani”.

Oggi, martedì 3 giugno, a partire dalle ore 9, nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi si svolgerà il convegno “Qui il gioco d’azzardo resta fuori”, promosso dalla “Consulta sul gioco con premi in denaro” del Comune nell’ambito della giornata annuale sul gioco d’azzardo.