Quantcast
Cronaca

Genova, rissa in spiaggia: insulti e spintoni, poi le denunce

Genova. Il caldo a volte fa strani effetti e questo è il caso di quanto accaduto ieri pomeriggio in uno stabilimento balneare in via del Tritone, dove è scoppiata una rissa. A chiamare la polizia è stata la titolare dei bagni e gli agenti sono arrivati poco dopo, trovando solo una delle due persone coinvolte nella rissa.

L’uomo era senza documenti e quindi è stato invitato a seguire gli agenti in ufficio, anche per accertare che nessuno lamentasse eventuali lesioni provocate nel corso della lite. Nel frattempo, però, è arrivato un suo conoscente, visibilmente ubriaco, che ha iniziato a inveire contro gli agenti e contro la titolare dei bagni perché aveva chiamato la polizia.

Invitato a calmarsi e ad allontanarsi, ha continuato nel suo atteggiamento e quindi gli agenti lo hanno invitato a salire nella macchina di servizio per raggiungere la Questura. Ma anche in questo caso l’uomo si è rifiutato, costringendo uno degli agenti a fermarlo per un braccio.

Contemporaneamente anche la fidanzata di quest’ultimo ha incominciato a inveire contro i poliziotti, che finalmente sono riusciti a portare l’uomo. Si tratta di un genovese di 43 anni, con precedenti, che è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e contravvenzionato per ubriachezza.

La sua fidanzata, una quarantenne genovese è stata denunciata per oltraggio a Pubblico Ufficiale.