Quantcast
Cronaca

Genova: prima narcotizzato e rapinato, poi inseguito in via Balbi con un coltello

Genova. Prima narcotizzato e derubato, poi inseguito per strada con un coltello. Questo è il racconto fatto al personale del Commissariato Prè, che ha ricevuto ieri sera una chiamata al citofono da parte di un 44enne di origini palermitane che chiedeva soccorso in quanto un uomo lo stava minacciando con un coltello.

L’aggressore, alla vista della Volante ha tentato di dileguarsi nei giardini vicini alla Stazione Principe, ma è stato subito raggiunto dagli agenti che vicino a lui, hanno anche trovato il coltello da cucina nascosto sotto una pianta.

La vittima, intanto, ha riferito di aver conosciuto il suo aggressore tempo fa e che il 23 giugno l’ha rincontrato e questi gli ha offerto da bere. In questa occasione, però, pare che l’uomo abbia approfittato di un momento di distrazione del suo ospite per versargli nella bevanda alcolica che stava consumando degli psicofarmaci. La vittima, dopo questo mix, è caduta in uno stato di stordimento e di amnesia e quando si è risvegliato si è accorto di essere stato derubato di 35 euro, di un orecchino con brillanti e degli psicofarmaci che assume regolarmente.

Grazie anche al racconto di un suo conoscente che gli ha riferito di averlo visto in uno stato di torpore in compagnia di un uomo che teneva in mano il suo portafogli, è riuscito a ricostruire ciò che è successo quella sera e ha rintracciato la persona che gli aveva offerto da bere per chiedergli spiegazioni e per riavere indietro quanto gli era stato rubato. Ne è scaturita una lite che è sfociata nelle minacce con il coltello.

L’aggressore, un genovese di 43 anni, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per i numerosi pregiudizi di Polizia a suo carico è stato denunciato per minacce e per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.