Quantcast
Cronaca

Genova, domenica torna la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare: 3 mila biglietti gratis, le modifiche alla viabilità

Genova. Da quasi 60 anni, ogni anno, Amalfi, Genova, Pisa e Venezia si sfidano tra loro in una gara remiera su imbarcazioni che riproducono le antiche galee mediterranee e domenica 8 giugno il capoluogo ligure tornerà ad ospitare la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane, istituita nel 1955 per rievocare le imprese e la rivalità delle più note Repubbliche marinare. Tremila biglietti gratuiti a disposizione di chi volesse assistere, ritirabili agli Iat (uffici informazione turistica di via Garibaldi 12 R e di piazza Caricamento). Saranno consegnati al massimo due inviti a persona, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

La gara nautica si disputerà nello specchio d’acqua antistante la Stazione Marittima e sarà preceduta dallo spettacolare corteo storico composto da oltre 250 figuranti che ricordano e interpretano episodi e personaggi legati alla storia marinara della loro città e al ruolo che la stessa ha avuto nel Mediterraneo.
 Il Corteo partirà alle ore 15 da piazza San Lorenzo, davanti alla maestosa cattedrale, capolavoro di arte gotica su precedente impianto romanico in pietra bianca e nera, al cui interno sono custoditi il Tesoro di S. Lorenzo e il “Sacro Catino”.

Il percorso toccherà alcune delle principali vie e piazze cittadine: piazza De Ferrari, via Garibaldi – patrimonio Unesco-, scenderà poi verso il mare, percorrendo via Gramsci, per concludersi alla Stazione Marittima, dove avrà luogo la competizione. Il ritmo della sfilata sarà scandito dal suono di tamburi e chiarine. L’intero percorso sarà animato, prima e dopo il passaggio del corteo, dalle ore 15 alle ore 18, da gruppi musicali e sbandieratori e sarà accompagnato dalle note della Filarmonica Setrese.

I quattro equipaggi verranno presentati sabato 7 giugno, alle ore 16 00, in piazza De Ferrari.

Modifiche alla viabilità: dalle ore 14.30 alle ore 18 di domenica 8 giugno, e comunque sino a cessate esigenze, in piazza Caricamento – piazza della Raibetta – via San Lorenzo – piazza Matteotti – via di Porta Soprana – via Petrarca – piazza De Ferrari – via XXV Aprile – piazza Fontane Marose – via Garibaldi – piazza della Meridiana – via Cairoli – largo Zecca – via Bensa – piazza della Nunziata – via delle Fontane – via Gramsci (lato monte) – via Alpini d’Italia – via Marinai d’Italia e Stazione Marittima, sarà istituito il divieto di transito veicolare e, dalle ore 8 alle ore 20 il divieto di sosta con la rimozione coatta del veicolo per gli inadempienti; saranno temporaneamente sospese le limitazioni al transito veicolare in via Balbi per consentire il deflusso dei veicoli provenienti da levante e diretti verso ponente.
Dalle ore 12 alle ore 20 in piazza De Ferrari l’area di sosta taxi sarà soppressa e spostata in via Petrarca, lato levante.
Dalle ore 14.30 alle ore 18 il capolinea degli autobus di piazza Caricamento sarà spostato in via Bersaglieri d’Italia.