Quantcast
Cronaca

Genova, domani sciopero e presidio davanti ad Ansaldo Energia: “Non esistono lavoratori di classe A e classe B”

Genova. “Ansaldo Energia non può pensare di far guadagno licenziando e riducendo gli stipendi dei lavoratori Megaservice (ditta in appalto da decenni). La direzione Megaservice non può pensare di aumentare i guadagni nell’appalto AEN licenziando 14 lavoratori su 31”, parla chiaro la nota della Fiom genovese.

“Visto che Ansaldo Energia ha carichi di lavoro soddisfacenti, visto che i lavoratori di Megaservice svolgono continuamente mansioni fondamentale in AEN, devono essere ritirati i licenziamenti”, spiega il sindacato.

Per questo motivo domani mattina davanti ai cancelli di Ansaldo Energia si svolgerà un’ora di sciopero con presidio e volantinaggio.

“La Direzione Ansaldo Energia non può continuare a fare Ponzio Pilato, i lavoratori Megaservice e la FIOM-CGIL assieme alla RSU FIOM AEN, vogliono un incontro a 3 (Ansaldo Energia, Megaservice, FIOM-CGIL) per confrontarsi e risolvere il problema – conclude il sindacato – lavoratori di Ansaldo unitevi!”.