Quantcast
Cronaca

Genova, crede di aver ingannato il vigile: ladro di scooter catturato

Genova. Era riuscito a prendere anche le chiavi dello scooter che aveva rubato, eppure l’occhio esperto di un agente del reparto polizia giudiziaria della Municipale ha notata qualcosa che non andava.

Era il primo pomeriggio del 20 giugno quando un agente del reparto polizia giudiziaria della Municipale, che si trovava in via del Molo per una notifica di routine, nota un uomo che, dall’altra parte della strada, armeggia attorno ad uno scooter dopo averlo posteggiato.

Qualcosa fa scattare l’attenzione del vigile, che attraversa l’incrocio e si avvicina per dare una occhiata. L’uomo si è intanto allontanato nei vicoli, ma lo scooter è lì. L’agente chiede un controllo alla centrale, da cui risulta che si tratta di un veicolo rubato. Potrebbe essere finita così, con uno scooter recuperato e la soddisfazione del proprietario, ma il vigile crede che il proprio dovere non sia ancora compiuto.

Chiede il supporto del reparto, che invia sul posto altri due agenti, con cui inizia a sorvegliare discretamente lo scooter. Passa diverso tempo, tanto che le speranze di veder tornare il ladro si fanno sempre più deboli ma, quando il vigile sta per far contattare il proprietario dello scooter perché possa venire a ritirarlo, ecco che arriva l’uomo che, senza accorgersi degli agenti, si accinge a salire in sella per mettere in moto.

Dopo averlo bloccato, il ladro è stato denunciato per ricettazione.