Quantcast
Cronaca

Genova, abbandona i rifiuti in Lungomare Canepa: “Pensavo che Scarpino fosse chiusa”

Genova. Se Scarpino trabocca di spazzatura, inutile lasciare i propri rifiuti negli appositi cassonetti. Deve aver pensato così l’uomo sorpreso mentre scaricava dal proprio autocarro diversi grossi sacchi di immondizia, ma non gli è andata bene.

Era venerdì, verso le sei di mattina, quando un agente della Polizia Municipale che doveva ancora entrare in servizio ha notato un autocarro accostato su un lato di via Lungomare Canepa, con una persona che deponeva a terra una serie di sacchi comunemente usati per lo smaltimento dei rifiuti.

L’agente si è fermato dietro all’autocarro mentre l’uomo, un sessantenne italiano, stava risalendo a bordo per allontanarsi. L’agente ha quindi chiesto spiegazioni e l’uomo, a parte qualche giustificazione di rito, ha ammesso le proprie responsabilità.

Se nei sacchi ci fosse stato materiale classificabile come rifiuto speciale o pericolosi, le sanzioni sarebbero state ben più pesanti, ma invece all’interno vi erano solo rifiuti domestici, che avrebbero potuto essere però lasciati al più vicino cassonetto, a forse cento metri di distanza.

L’uomo è stato multato per abbandono di rifiuti e obbligato a riprendersi i rifiuti abbandonati per lo smaltimento nel più vicino cassonetto.