Quantcast
Sport

Fiera di Genova, arriva il Festival dello sport: un mese di eventi e i Mondiali su maxischermo

Genova. Durerà quanto i Mondiali in Brasile il Festival dello Sport 2014, allestito alla Fiera di Genova. Vivrà insieme ai Mondiali, con un maxischermo di 24 metri quadrati che all’interno del Padiglione S della Fiera trasformerà le partite in vere e proprie occasioni di tifo e di festa.

Il Festival dello Sport 2014 si apre domani (ore 18) e il palinsesto di attività ed eventi è ricco e in continuo aggiornamento. Le giornate saranno scandite, dal lunedì al venerdì, dai centri estivi dedicati ai giovani dalle 8 del mattino alle 18 mentre il padiglione si aprirà a tutta la città dalle 18 fino a oltre mezzanotte per serate ricche di attività e divertimento. Giornate intere di sport e divertimento il sabato e la domenica con apertura del Festival dalle 9 del mattino a mezzanotte e oltre.

Si parte domani sera con Brasile-Croazia, la sfida che alle ore 22 propone subito i padroni di casa. Un maxischermo 6×4 posizionato all’interno del palasport consentirà a tutti di vivere la gara, sia dalle tribune che dalle diverse aree di gioco, così come dai ristoranti e chioschi aperti all’interno della Fiera per consentire di vivere serate di festa e divertimento. Ogni giorno verranno proiettate le sfide più belle della rassegna iridata in Brasile. E mentre i genitori si godranno le sfide “mondiali” i bimbi potranno divertirsi nell’area ludica con possibilità di affrontare sfide di go-kart, calcio balilla umano e water ball, nonché utilizzare gonfiabili, trampolini elastici e quad elettrici.

Per i giovani genovesi una bella opportunità. La possibilità di vivere le settimane dei “centri estivi” in una location attrezzata con oltre 16 aree sportive dove i ragazzi potranno provare tanti giochi diversi, accompagnati da istruttori qualificati ed ex campioni rossoblucerchiati come Tomas Skuhravy e Fabrizio Casazza. “Valori di correttezza, lealtà e onestà, idealmente alla base dello sport, saranno amplificati e completati per allargarli ai comportamenti quotidiani e contemporaneamente offrire ai giovani strumenti idonei ad affrontare in maniera positiva le quotidiane sfide a scuola, nei rapporti familiari e con gli amici”, spiega Domenico Scidone, ideatore della rassegna insieme a Marco Bracco. Due le soluzioni proposte (info 342 8557029). I “Camp Sportivi” sono aperti ai ragazzi dai 6 ai 12 anni che potranno così apprendere i valori dell’educazione e del fair play sportivo, dell’educazione alimentare, comportamentale sotto l’esperta guida di tutors, educatori professionali e allenatori di calcio di fama nazionale. La giornata-tipo prevede accoglienza alle 8, possibilità di praticare sport e attività ricreative sino alle 12:30 e, dopo il pranzo, dalle 15 alle 17:30, orario della merenda. La quota di partecipazione, dai 145 euro per una settimana ai 490 per l’intero mese (270 euro 2 settimane, 390 euro 3 settimane), comprende anche il kit di abbigliamento con due t-shirt, un pantaloncino, due paia di calze e uno zainetto oltre il kit da passeggio per il tempo libero. La “Junior Academy”, stage di calcio ad alto livello, sarà condotta da Tomas Skuhravy (ex calciatore del Genoa e della nazionale cecoslovacca) e Marco Bracco (ex calciatore professionista e attualmente giocatore della nazionale italiana di beach soccer) e si rivolgerà a partecipanti che già praticano lo sport del calcio con durata complessiva di 3 ore al giorno in merito all’approfondimento tecnico di questa disciplina oltre ad una pratica, più leggera, degli altri sport in programma. Le quote di iscrizione vanno dai 295 euro (una settimana) ai 990 euro per tutto il mese.

Il Festival dello Sport 2014 è la festa degli sport dell’estate. Quelli tradizionali affiancati da alcune interessanti novità. Grande protagonista sarà il beach soccer. La Liguria Summer Cup decreterà la squadra che rappresenterà la nostra regione alle finali europee del Beach Summer Tour a inizio agosto a San Benedetto del Tronto. Ma in Fiera ci sarà anche un torneo nazionale di beach hockey e l’attesa Beach Tennis Cup. Due i tornei calcistici che si disputeranno sul campo a 7, il primo amatoriale ed il secondo denominato Palio dei Quartieri aperto anche a giocatori tesserati sino alla serie D. Il tennis sarà presente dal 26 giugno anche nella sua versione “padel” (mix tennis-squash), rapido ed imprevedibile, con la partecipazione di grandi campioni in arrivo dalla Spagna dove questa disciplina spopola ed ha già raggiunto la quota di 3 milioni di praticanti. L’hockey è presente anche su prato. E poi spazio alla novità foot golf, mix tra l’eleganza del golf e la passione del calcio. La partita a golf si gioca con un pallone da calcio da spingere in buca. Divertente, per tutti. Ci sarà anche il campo pratica per imparare il golf, quello vero e proprio. E con l’estate non può mancare una vasca per immergersi con sub professionisti che insegneranno ai bambini il diving. Divertimento assicurato anche con le esibizioni dei campioni di bike sul percorso attrezzato all’interno del Padiglione S. Saranno accontentati anche gli amanti del fitness, delle arti marziali e della boxe. E spazio ancora a beach foot-volley, beach tennis, beach volley e alter sorprese in arrive.

Dal 14 al 29 giugno la “Beach Arena” vivrà le attesissime sfide della Liguria Summer Cup mentre nella “Soccer Arena” terranno banco il Campionato Amatoriale dal 16 al 29 e il Palio dei Quartieri dal 30 giugno al 13 luglio. Spazio il 27 giugno alla finale del Memorial Batini (ore 20) e il 12 luglio alla Coppa di Hockey su Prato. Da non perdere (dal 26 giugno al 13 luglio) le esibizioni dei professionisti spagnoli nella “Paddle Arena” mentre sul ring al centro del Padiglione S andranno in scena anche un “Galà europeo di Boxe”, una “Gara nazionale di K1”. Saranno anche organizzati due “work shop” con i rappresentanti delle massime istituzioni, promossi dal Progetto Giovani. Si parlerà di “Il valore sociale dello Sport”, Mercoledì 18 Giugno a Palazzo Tursi e di “L’indotto delle Attività e degli Eventi Sportivi”, Giovedì 26 Giugno in Regione Liguria. In collaborazione con Villa Montallegro, verrà poi organizzato un incontro su “Sport e Alimentazione” con la partecipazione dei massimi esperti della Casa di Cura genovese.

Domenica 22 giugno (ore 20) è programmata una sfida calcistica speciale tra giornalisti sportivi e ex rossoblucerchiati e vip mentre giovedì 10 luglio sarà festa grande con la tappa genovese del tour dei Buio Pesto che “accenderanno” il palasport con il loro concerto. Tante saranno le serate gastronomiche a tema, abbinate alle partite del Mondiale. Il 6 luglio poi ci sarà una “Cena Medievale” con la partecipazione dei Frombolieri del Mandraccio. Il ring del Festival dello Sport 2014 ospiterà anche la premiazione della “Genova Cup” con quasi 1000 bambini che arriveranno in Fiera lunedi 30 giugno (ore 19).

Ancora eventi con il Festival del Tango ed il concerto dei Luke’s Rail, musica west coast d’autore. Non mancherà, in questa prima edizione del Festival dello Sport, neppure l’attenzione all’aspetto benefico. Ci saranno i Creativi della Notte Music For Peace e, per tutta la durata della manifestazione, sarà presente il Solidarbus. Verrà effettuata una raccolta di generi alimentari di prima necessità, successivamente inoltrata alle popolazioni bisognose seguite dalle missioni di Music for Peace. In collegamento skype con il Palasport ci sarà alcune sere anche Stefano Rebora che è proprio in missione in queste settimane. Da sottolineare inoltre, al fine di garantire a tutti la fruizione del festival con serenità, oltre ai doverosi presidi sanitario, tecnico, anti incendio e di security, la presenza in ausilio all’organizzazione, durante tutto l’arco della manifestazione, dell’Associazione Nazionale Carabinieri e della Protezione Civile.

Dal 12 giugno al 13 luglio, lo sport abbraccia turismo, cultura, spettacolo e divertimento. Tutto pronto, insomma, al Palasport della Fiera di Genova, per il primo Festival dello Sport organizzato da Nao Events con il patrocinio di Regione Liguria, Comune di Genova e Municipio Medio-Levante. Sarà disponibile il parcheggio sotto la tensostruttura della Fiera (prezzo di 5 euro al giorno) mentre l’accesso al Festival è completamente gratuito. Alcune attività sono a pagamento e parte delle quote saranno destinate all’Ist di Genova. “Per chi come me conosce lo sport e proviene da questo mondo si tratta di un evento importantissimo, che finalmente mette Genova e la Liguria al pari di tante altre città italiane, già attive nell’ambito del turismo sportivo”, afferma Matteo Rossi, assessore allo Sport della Regione Liguria. “Contiamo di attrarre un buon numero di visitatori da fuori regione ma soprattutto genovesi, che magari non possono permettersi di andare in vacanza, particolarmente in questi tempi di crisi”. La Fiera di Genova rimarrà aperta alla città per un intero mese. “Abbiamo iniziato alla grande questa estate e vogliamo proseguire ancora meglio con il Festival dello Sport, all’insegna del divertimento e soprattutto dei giovani – sottolinea Luca Figari, responsabile commerciale della Fiera – Ci fa piacere poterci aprire sempre di più alla città, a testimonianza del nuovo corso che stiamo vivendo, nonostante la crisi. Scommettiamo molto su questo evento, siamo orgogliosi di ospitarlo”.