Quantcast
Economia

Esaote, la protesta in consiglio regionale. Burlando: “L’operazione Erzelli va difesa”

Regione. “L’operazione Erzelli va difesa per rilanciare Esaote”. Lo ha detto il presidente della Regione, Claudio Burlando ai lavoratori di Esaote durante il confronto di oggi in consiglio regionale. “Purtroppo l’Università ci ha detto che vuole prima votare il nuovo rettore prima di dare una risposta definitiva – ha riferito il Governatore – Una scelta che dobbiamo accettare ma che lascia perplessi. Credo che un progetto come questo sarebbe dovuto entrare nella discussione della campagna per la corsa alla carica di Rettore -ha ribadito – In ogni caso lo sviluppo di un polo tecnologico sarà portato avanti. L’operazione va meno bene di quanto sperassimo ma rimango convinto che sia una idea positiva sviluppare un polo tecnologico a Genova per recuperare il distacco da altre realtà”.

Quanto alla vicenda Esaote “Finora siamo riusciti a chiudere in modo positivo, e senza accordi separati, le vertenze che hanno coinvolto aziende medie e grandi della Liguria, – ha sottolineato Burlando – confidiamo di potere avere un risultato buono anche per questa”.

“Seguiamo da tempo la vicenda Esaote e siamo preoccupati perché è complicata e dobbiamo anche governare una conflittualità tra Genova e Firenze ma siamo convinti della necessità che l’azienda resti unita e non venga spacchettata”, ha aggiunto l’assessore al Lavoro Enrico Vesco. “Siamo d’accordo nell’invertire gli incontri ai ministeri del lavoro e dello sviluppo economico e confidiamo, in caso si debba ricorre a esuberi, che una buona parte dei lavoratori possa essere accompagnata alla pensione”.