Quantcast
Cronaca

Denuncia sette sinistri per atti vandalici, ma l’ottavo le è stato fatale: truffatrice incastrata a Genova

Genova. Ha tentato per l’ennesima volta di truffare l’assicurazione, ma questa volta è andata male. Una genovese di 41 anni si infatti è recata presso il Commissariato di Nervi per denunciare dei presunti atti vandalici alla propria macchina. Prima di formalizzare l’atto, però, l’Ufficiale di Polizia Giudiziaria ha voluto visionare l’auto per constatare di persona l’effettiva presenza e l’entità dei danni e ha rilevato che, per la loro particolare tipologia, difficilmente potevano essere riconducibili ad atti vandalici.

Evidentemente non contenta, lo stesso giorno, la 41enne si è recata presso la stazione dei carabinieri di S. Fruttuoso per denunciare gli atti vandalici e a quel punto i poliziotti, insospettiti dal fatto che la donna si fosse rivolta anche ai militari, hanno approfondito richiedendo l’assistenza di un consulente tecnico appositamente nominato dal Tribunale di Genova.

Accompagnati da quest’ultimo, quindi, gli agenti hanno effettuato un sopralluogo presso l’officina dove il veicolo si trovava in riparazione, dal quale è emersa la palese difformità fra quanto denunciato ai Carabinieri ed i danni effettivamente riscontrati.

Dalle verifiche svolte presso la compagnia assicuratrice della donna, inoltre, è stato accertato che in passato la stessa aveva denunciato ben 7 sinistri dovuti ad atti vandalici percependo i relativi risarcimenti. Per la 41enne è scattata la denuncia per simulazione di reato.