Quantcast
Politica

Comuni, Asl 3 e Sido insieme per dare un sorriso ai bambini svantaggiati: arrivano le cure gratuite

Genova. È stato firmato quest’oggi dalla Conferenza dei Sindaci dell’ASL 3 Genovese un protocollo con la SIDO, Società Italiana di Ortodonzia, rivolto a bambini e ragazzi in carico ai servizi sociali.

Questa intesa, nello specifico, introduce in tutti i 40 Comuni della Conferenza dei Sindaci il “Progetto Solidarietà” della SIDO, già attivo a Genova e in altre realtà italiane come Roma, Napoli, Milano, Palermo e Firenze, solo per citarne alcune. Si tratta di un’iniziativa che associa a ciascun professionista, socio della SIDO, che ha dato la sua disponibilità, un bambino di età compresa fra i 9 e i 12 anni con patologie ortodontiche, offrendogli i trattamenti di cui ha bisogno, in modo completamente gratuito.

I ragazzi che necessitano di queste cure vengono individuati, dai Servizi Sociali del Comune di residenza, tra quelli in affidamento familiare, oppure tra quelli inseriti in Case Famiglia o in strutture educative residenziali. Lo scopo del progetto è di aiutarne il maggior numero possibile, con priorità ai bambini in affidamento familiare, attraverso una fitta rete di medici professionisti, soci SIDO, disposti ad “adottare clinicamente” e gratuitamente un minore.

Oggi il “Progetto Solidarietà” ha già coinvolto quasi 1000 soci SIDO, a livello nazionale, e preso in cura circa 200 bambini. L’obiettivo adesso è quello di replicare questo modello anche in altre città importanti.

Le cure offerte ai bambini comprendono terapie e cure ortodontiche e, qualora si rendessero necessarie nell’espletamento del trattamento ortodontico, anche cure odontoiatriche. La prossima sfida sarà quella di associare quanti più medici ad altrettanti bambini, per offrire un aiuto capillare e una collaborazione con le realtà locali deputate all’assistenza dei minori in difficoltà.

Più informazioni