Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcetto, beach volley e atletica per favorire l’integrazione: gli studenti universitari liguri si sfidano a Genova

Più informazioni su

Regione. Prendono il via lunedì 16 giugno i tornei di calcetto e di pallavolo sulla sabbia organizzati dall’agenzia regionale per i servizi educativi e il lavoro. Oltre 150 ragazzi e ragazzi provenienti da 22 paesi (Albania, Italia, Libano, Marocco, Camerun, Moldavia, Croazia, Tunisia, Cina, Pakistan, Palestina, Iran, Iraq, Togo,Ghana, Angola, Ecquador, Etiopia, Senegal, Romania, Perù e Vietnam) che frequentano l’università di Genova e sono alloggiati nelle residenze universitari gestite da ARSEL si contenderanno il trofeo di migliore squadra per l’anno accademico 2013/2014.

Al torneo di calcetto si sfideranno dieci  squadre, formate ciascuna da 10 ragazzi (obbligatoria la presenza di almeno una donna) mentre sono sei  le squadre formate ciascuna da 8 ragazzi e ragazze che giocheranno il torneo di pallavolo sulla sabbia. ” L’integrazione esiste davvero e questi tornei ne sono la dimostrazione – spiega l’assessore regionale alla formazione e al bilancio Pippo Rossetti – ogni anno mi colpisce sempre piu’ lo spirito sportivo e la sana competizione di questi ragazzi”. “Si tratta di tornei che sono diventati un classico nelle attività che l’agenzia propone – afferma Roberto Dasso, direttore generale di ARSEL Liguria – molto attesi dai nostri ragazzi che rispondono con una grande partecipazione”.

La novità di quest’anno è la prima edizione di IROMAN, una gara di prove multiple di atletica leggera ( 60 mt.piani, salto in lungo, lancio del peso, 600 mt. piani), che si svolgerà il 9 luglio in concomitanza con le finali di calcetto e beach volley. Le manifestazioni si concluderanno l’ 11 di Luglio e si disputeranno sul campo delle Mura dello Zerbino