Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bufera sulla Carige, sequestrati oltre 5 mln: ipotizzato riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori all’estero

Genova. Riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori aggravato dalla transnazionalità. Sono queste le ipotesi di reato per i quali la Guardia di finanza ha proceduto al sequestro di denaro depositato in conti correnti in Banca Carige e al Centro Fiduciario e riconducibili al’ex presidente di Carige Giovanni Berneschi, a sua nuora Francesca Amisano e all’ex amministratore delegato di Carige Vita Nuova Ferdinando Menconi.

Oggi intanto il gip Adriana Petri ha rigettato la richiesta di scarcerazione o di attenuazione della misura cautelare in carcere per Francesca Amisano, detenuta nello stesso carcere del suocero Berneschi e indagata per associazione per delinquere finalizzata alla truffa e al riciclaggio nell’ambito delle indagini della Guardia di finanza coordinate dai pm Nicola Piacente e Silvio Franz, che il 22 maggio scorso hanno portato al suo arresto insieme ad altre sei persone tra cui appunto Berneschi.

I difensori di Francesca Amisano hanno presentato istanza di scarcerazione o, in subordine di una misura più attenuta al tribunale del Riesame che si riunirà il 9 giugno. Per giovedì, intanto, è previsto l’interrogatorio del commercialista Andrea Vallebuona mentre il 9 giugno dovrebbe essere sentito Davide Enderlin, notaio e imprenditore svizzero.