Quantcast
Politica

Ballottaggio a Rapallo, Capurro annuncia la sua giunta in caso di vittoria

Rapallo. Armando Ezio Capurro annuncia a sorpresa la sua giunta comunale in caso di vittoria al ballottaggio, ed invita l’avversario politico a fare altrettanto per la trasparenza e correttezza, prima del voto di domenica.

“Come è avvenuto per l’esibizione della dichiarazione reddituale e patrimoniale e dei certificati penali richiesti da altri candidati sindaci (Bagnasco non ha esibito nessun documento nonostante tutti abbiano conoscenza del suo reddito fiscale pubblicato sul sito del comune e da alcuni quotidiani), anche per la corretta e trasparente informazione ai cittadini, di chi vuole il rinnovamento con i fatti e non con i giochetti della vecchia politica, annuncio la composizione della mia giunta”, dichiara il candidato.

Ecco i nomi: Canepa architetto GianLazzaro, 50 anni: funzionario tecnico della Provincia di Genova e già vice dirigente della ripartizione III lavori pubblici del comune di Rapallo. Mele Mauro, 56 anni: imprenditore informatico socio fondatore e amministratore di una società informatica con 70 dipendenti, una delle più importanti di Rapallo. Ricci Elisabetta, 41 anni: docente di scuola primaria statale. Tubino ing. Ettore, 63 anni: dirigente di multinazionali nel settore telecomunicazioni (Hi-Tech), esperto del mercato internazionale avendo lavorato per lunghi periodi in Svezia, Inghilterra e Stati Uniti (Silicon Valley). Assessore esterno: donna con esperienza legale e/o amministrativa. Presidente del Consiglio: consigliere Giorgio Costa o, in caso di suo rifiuto, ad altri della minoranza tra cui Federico Solari.

“Adesso, aspettiamo da Bagnasco l’annuncio della sua giunta e la smentita che non sarà composta da: Brigati, Maini (storico assessore del papà Bagnasco,certamente non rappresentante un rinnovamento) Giudice, Parodi etc.. da Campodonico quale Presidente del Consiglio, da Lai supportata e consigliata da Cordano e Cianci che sono i veri registi della coalizione”, conclude.