Quantcast
Politica

A Zoagli 5 consiglieri si dimettono, ma non basta. Il sindaco a rischio: “Una vigliaccata”

Zoagli. Cinque consiglieri di maggioranza del consiglio comunale di Zoagli, Franco Rocca, Angela Berretta, Riccardo Delle Piane, Gian Michele Sacco e Carlo Cassani, hanno firmato le proprie dimissioni davanti a un notaio per far cadere l’attuale sindaco Rita Nichel. L’atto è stato siglato il 20 maggio scorso. Nonostante questo regna l’incertezza nella cittadina del Tigullio: la legge dice che per commissariare un’amministrazione occorrono le dimissioni di metà consiglieri più uno. Attualmente a Zoagli si è in completa parità: cinque consiglieri dimissionari da una parte e quattro d’opposizione, più il sindaco, dall’altra.

Nichel attende istruzioni dalla Prefettura ma intanto si sfoga: “E’ stata una vera vigliaccata, soprattutto perché un’ora dopo aver firmato sono venuti da me a dettarmi delle condizioni per andare avanti. E’ stata una cosa vomitevole”. Tra i consiglieri dimissionari c’è anche il consigliere regionale di Forza Italia Franco Rocca.

Intanto, ieri sera si è svolto comunque il consiglio comunale alla presenza del sindaco Nickel, dei consiglieri Sanguineti, Macciò, Casaretto, del segretario e del vicesindaco.