Quantcast

Università di Genova, continuano le lezioni “Unipertutti, tutti per Uni”

Palazzo Balbi Senarega, università

Genova. “Continuano all’Università di Genova le lezioni e attività di Unipertutti…”, sino al 16 maggio infatti, si svolge la settimana “UNIPERTUTTI, tutti per l’UNI!”, iniziativa promossa da numerose associazioni e sindacati che si sono battuti negli ultimi anni contro la politica di depauperamento e impoverimento della ricerca e dell’Università e che oggi vogliono coinvolgere chi impara e lavora all’interno degli Atenei italiani a riscoprire l’orgoglio di fare università, formazione, ricerca.

Non si tratta di lezioni speciali o diverse dal solito: sono normali lezioni curriculari, attività di formazione e visite guidate, alle quali la cittadinanza è invitata a partecipare; peraltro, pochi forse sanno che le lezioni universitarie sono comunque sempre aperte a tutti, per definizione, sin da quando è nata l’università moderna.

Una buona Università pubblica è utile per tutta la società, ed è “di proprietà” di tutta la società. Per questo invitiamo tutti i cittadini a “visitare” questa sua “proprietà”, affinché si rendano direttamente conto di cosa si fa nelle Università e come e in quali condizioni si studia, si insegna e si fa ricerca. Invitiamo la società a riappropriarsi di ciò che le appartiene, prima che esso venga sottratto, prima che venga smantellato o stravolto.

Nell’Università di Genova, vi aspettano docenti, studenti, personale universitario e tutti coloro che hanno a cuore l’Università e la ricerca pubblica.

UNIPERTUTTI tutti per l’UNI! è un modo per tornare a parlare di ricerca e di alta formazione, e di provare a farlo in contemporanea in tutto il Paese. Quale migliore pubblicità, per l’Università pubblica e la ricerca, del lavoro che si svolge quotidianamente in condizioni ben poco favorevoli? Quali migliori testimonial degli studenti e di chi ci lavora? Una “open week” per offrirsi di dar conto a chi questi servizi li paga del perché sono utili. Anzi, indispensabili.

Il calendario è visionabile qui.

Più informazioni