Quantcast
Sport

Una nuova piscina a Punta Sant’Anna. La Pro Recco lancia la “sfida” alla prossima amministrazione comunale

pro recco felugo

Recco. Una piscina a Punta Sant’Anna, nuova di zecca. E’ la proposta che la Pro Recco fa alla prossima amministrazione di Recco che uscirà dalle elezioni del 25 maggio. Dove
attualmente si trova il vecchio complesso che da qualche anno non ospita più le gare della pluripremiata squadra di pallanuoto perché non a norma dovrebbe allora sorgere una piscina da 800 posti fissi più 200 semovibili omologata per tutte le manifestazioni internazionali di pallanuoto e un percorso espositivo con i cimeli del glorioso passato della Pro Recco.

“L’idea – spiega il presidente della Pro Recco Angiolino Barreca – è quella di far realizzare l’impianto da una Fondazione che tra poco costituiremo in modo che sia inequivocabile come nessuno voglia specularci sopra e che quindi diventerà una struttura per la città. La gestione, una volta terminati i lavori, andrà a gara attraverso un bando pubblico”.

La realizzazione della nuova piscina è vincolata alla riqualificazione di un’ex area industriale cittadina dove il privato potrà realizzare un intervento urbanistico a patto che costruisca alla città la nuova piscina e, in quell’area, un palazzetto dello sport: un’operazione da 15 milioni di euro circa. Inoltre i lavori non potranno partire prima della conclusione della costruzione del depuratore e la riqualificazione del fronte mare.

Domani intanto la Pro Recco scende in vasca, nella vicina Sori, per la partita decisiva per l’assegnazione dello scudetto di pallanuoto. In caso di vittoria in biancazzurri conquisterebbero il loro 28/mo scudetto. Fischio d’inizio alle 20:40.