Quantcast

Un viaggio travolgente in Africa, un ex albergo di lusso diventa rifugio per 3500 senza tetto: mostra a Santa Margherita

Santa Margherita. Un viaggio travolgente attraverso 58 grandi immagini in un luogo simbolo dell’ultimo scorcio di colonialismo in Africa, trasformato nel rifugio di una comunità di 3500 senza tetto in continua lotta per la sopravvivenza. Anche soltanto entrare è una sfida pericolosa in questo ex albergo di lusso che si affaccia sull’Oceano Indiano dalle coste di Beira, in Mozambico.

L’hotel è stato una delle ultime vestigia del lusso coloniale del secolo scorso: simbolo nel Continente Nero del regime di Salazar, amato dai ricchi coloni portoghesi, dai turisti diretti in Sudafrica e Rhodesia, è divenuto prima base militare durante la guerra civile negli anni Sessanta e ora rifugio di una popolazione di disperati organizzati in una comunità chiusa regolata dalle leggi del più forte. Non c’è più acqua, non c’è luce, non c’è più niente del lusso art decò che aveva animato i progettisti dell’hotel. Entrare oggi nel Grand Hotel Beira senza essere presentati è un rischio da non correre.

Lo sguardo professionale e la sensibilità culturale con cui Luca Forno racconta questo mondo a sé nel cuore di Beira lascia senza fiato: una narrazione per immagini senza indulgenza, senza retorica, a volte con tenerezza, altre con il distacco necessario del reportage sociale impiegando il linguaggio asciutto di un efficacissimo bianco e nero.

Sono 50 le fotografie esposte in formato 30×40 cui se ne aggiungono 8 di grandi dimensioni (80×100 e 80×80). La mostra è a cura di Marco Riolfo, Nicolò Calevo e Maddalena Gesess, con interventi di Lucy Franco e Roberto Orlando . Per la prima volta il Castello di Santa Margherita, grazie alla disponibilità del Comune che patrocina l’evento, viene messo a disposizione per una mostra fotografica. L’organizzazione è dell’associazione culturale Art Time.

Vernissage: venerdì 9 maggio 2014 alle ore 18, Castello Cinquecentesco di Santa Margherita Ligure, Salita al Castello 1, Santa Margherita Ligure. Apertura al pubblico: ogni venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 20 fino al 7 giugno 2014. Ingresso gratuito.