Quantcast

Udinese-Sampdoria: le nostre pagelle

eder

Udine. Partita di fine stagione, vivace, tante occasioni, tanti errori.

Fiorillo 7– dopo la giornata orribile, il ragazzo si ritrova. Al 13’ si contano già 3 suoi interventi impeccabili. I gol sono francamente imprendibili e le colpe può attribuirle ad altre. Attento.

Regini 5 – dalla sua imperversano molto, lui si ritrova spesso in mezzo. Imbambolato.

Gastaldello 5,5 – cresce con il passare dei minuti, ma soffre da matti la velocità dei bianconeri. Regala anche una punizione rischiossima. Stanco.

De Silvestri 6,5 – il migliore del pacchetto difensivo, partecipa anche alla riscossa. Continuo.

Mustafi 5 – dopo un’ottima stagione offre un campionario di orrori, Pereyera lo squarta. Sciovoloso.

Palombo 5 – stecca l’ultima. Parte bene ma poi si fa irretire dalla mobilità dei friulani. Grave il fallo che regala il pareggia a Di Natale. Imbolsito. Dal 46’ Renan 6,5 – la solita sfrontatezza. Entra, picchia e ci prova da tutte le mattonelle utili. Intraprendente.

Krsticic 5,5 – anche lui rimane impelagato in mezzo, non fa filtro, non rilancia i suoi. Scolapasta.

Soriano 6,5 – elegantissimo nel gol, si fa sempre trovare puntale con il tridente d’attacco. Sontuoso.

Eder 7 – il gol, le corse, gli assist e l’ammonizione che si becca in fase di copertura. Cosa chiedergli di più?Furetto. Dal 65’ Sansone 6 – solite accelerazioni, fa beccare un’ammonizione a Domizzi. Rapido.

Gabbiadini 6,5 – versione maratoneta, ma con piedi morbidi. Sfiancato. Dall’80’ Wszolek 4 – entra e fa segnare Di Natale. Disastroso.

Okaka 7 – imperioso di testa, imprendibile negli spazi. Straripante.

Più informazioni