Quantcast
Cronaca

Tragedia Molo Giano, Genova ricorda le vittime della torre piloti. L’ammiraglio Melone: “Erano uomini straordinari”

Genova. La città non dimentica la tragedia di Molo Giano e domani, durante le celebrazioni del primo anniversario, sarà vicina alle famiglie delle vittime, come lo è il comandante della Capitaneria di Porto, l’ammiraglio Vincenzo Melone. Erano le ore 22.59.42 dello scorso 7 maggio quando la motonave Jolly Nero dell’armatore Messina, manovrando in porto, ha abbattuto con la poppa la Torre Piloti. Una data che nessuno potrai mai scordare e che ha scolpito una triste pagina di storia genovese.

“Quel 7 maggio dell’anno scorso un assurdo e fatale incidente ha strappato ai loro affetti nove giovani vite di figli, mariti, padri, che, per il loro quotidiano impegno al servizio della collettività, erano uomini straordinari – Queste alcune delle commoventi parole contenute nella lettera dell’ammiraglio Melone – a distanza di un anno da quel tragico evento tutto il personale della capitaneria di porto ed io, i feriti ed i familiari dei caduti, avvertiamo ancora forte l’affetto, la solidarietà e la vicinanza di tutta la città”.

Per testimoniare questi sentimenti, domani saranno tante le iniziative in occasione del primo anniversario della strage, per non dimenticare le 9 vittime: Maurizio Potenza, Michele Robazza, Daniele Fratantonio, Davide Morella, Marco De Candussio, Sergio Basso, Giuseppe Tusa, Francesco Cetrola e Gianni Jacoviello.

La giornata inizierà alle 10 con l’arrivo nella cattedrale di San Lorenzo, che verrà raggiunta a piedi partendo dalla capitaneria per poi percorrere il Porto Antico e via San Lorenzo. Alle 10.30 inizierà la messa, celebrata dal cardinale Angelo Bagnasco alla presenza del Capo di Stato maggiore della Marina ammiraglio De Giorgi e del Comandante generale delle Capitanerie di Porto ammiraglio Angrisano, che allora era comandante della Capitaneria a Genova e proprio quel giorno avrebbe chiuso la sua esperienza genovese.

Alle 12.30, intitolazione dei mezzi della P. A. Croce Bianca Genovese e della Associazione Guardia Costiera Ausiliaria (rispettivamente un’autoambulanza ed un fuoristrada) alla memoria delle “vittime della Torre VTS/Piloti”, presso il piazzale “Mosaico” antistante la facciata della Capitaneria di porto. Discorso del Presidente della Croce Bianca Genovese e dell’ammiraglio Melone, poi preghiera e benedizione a cura Ordinario Militare Mons. Marcianó.

Alle 17.30 inaugurazione della Mostra fotografica commemorativa “Torre VTS/Piloti”, promossa dall’Associazione Promotori Musei del Mare, presso il Mu.Ma., Calata Darsena comunale. A seguire visita e spiegazione delle opere, cocktail e incontro dell’ideatore della mostra con le famiglie delle vittime.

Alle 20.30 cena per la famiglie delle vittime in Capitaneria e alle 21.30 inizio dell’imbarco di familiari e partecipanti sul Rimorchiatore presso la testata del Molo Vecchio e eventualmente su Unità da traffico presso Calata Mandraccio, per successivo trasferimento nello specchio acqueo antistante la testata di Molo Giano.

Ore 22.45, arrivo delle imbarcazioni sul luogo della tragedia e alle 22.50 inizio della preghiera e benedizione della corona, che alle 22.59.42, nell’ora esatta in cui avvenne la tragedia, sarà lanciata in mare, seguita da un minuto di raccoglimento e dal suono prolungato delle sirene delle navi. Una giornata piena di eventi, che non potrà cancellare un dolore eterno, ma che aiuterà a tenere sempre viva la memoria delle 9 vittime.