Quantcast

Sulle orme di Don Gallo: Palacep e Music for Peace per ricordare il prete di strada

don gallo

Genova. Due luoghi simbolo, due spazi del territorio e di comunità, per ricordare “nella maniera più conviviale e fraterna” Don Andrea Gallo, a un anno dalla sua scomparsa. Il Palacep e la sede di Music for Peace, dove, in due diverse occasioni, la Comunità di San Benedetto al Porto ha organizzato il “ricordo” del prete di strada, trait d’union, unico ed eccezionale, di mondi diversissimi tra loro.

Ecco che al Palacep, nella due giorni di incontri e dibattiti, sabato 17 e domenica 18 maggio, sfileranno tra gli altri i tanti amici riferimento di Don Andrea: Marco Revelli, Dario Vergassola, Vauro, Gino Paoli, Le ragazze di Don Gallo, della Almo Nature NBA-Zena Genova, don Farinella, Paolo Rossi, per citarne solo qualcuno. Mondi diversi, appunto.

“Parleremo di droga e di carcere, di questo binomio politico – spiega Domenico Megu Chionetti – della Fini Giovanardi che, decaduta, rientra dalla finestra con il decreto Lorenzin, un nuovo Giovanardi in parlamento”. E poi ci sarà Ilaria Cucchi per la situazione carceraria, poi ancora le politiche di genere e di prossimità. “Quei bisogni di cui i cittadini hanno sempre maggiormente bisogno e a cui, però, le burocrazie del welfare non riescono a rispondere – continua Chionetti – Una nuova forma di co-partecipazione a quei bisogni primari, come il diritto alla casa, all’alimentazione, alla scuola e alla sanità, che nel nostro paese stanno ormai regredendo”.

E la Comunità di San Benedetto al Porto lo farà “in un luogo molto importante per noi”. Il Palacep, “un pezzo vero e proprio di comunità – sottolinea il portavoce – uno spazio dove si è creata partecipazione, come fatto da Carlo Besana, animatore sociale che quella zona l’ha resa viva e rigenerata”. E un luogo caro anche al Don, che in via della Benedicta sulle alture di Pra’ festeggiava compleanni ed eventi importanti. “Saremo insieme a tanti amici, al Fatto Quotidiano, ma anche a tutti quelli che, in questo anno difficile, sono stati vicini alla Comunità e ci hanno letteralmente sorretti nel primo anno senza Don Gallo”.

Tra pochi giorni, il 22 maggio, sarà un anno. “Proprio quel giorno faremo una cena a Music for Peace – anticipa Chionetti – con interventi di Carla Peirolero, Petruzzelli e monsignor Luigi Bettazzi”, vescovo emerito, uno dei principali partecipanti del Concilio Vaticano 11, grande amico e riferimento di Don Gallo e che ne celebrerà la messa nella chiesa di San Benedetto alle 18.30.

“Nella maniera più conviviale e fraterna – conclude – in una giornata difficile, e lo faremo in un luogo, spazio, territorio di comunità, molto importante per noi e per Genova”.