Quantcast

“Pop up e Architettura”, cento studenti al “Museo Immaginario” di Banca Carige

Genova. Un centinaio di studenti delle scuole elementari ha partecipato questa mattina alle iniziative del Festival della Cultura Creativa organizzate da Banca Carige e dedicate a “Il Museo Immaginario”.

Promosso a livello nazionale dall’ABI, l’appuntamento è quest’anno alla sua prima edizione. Il Festival si apre con l’obiettivo di aiutare i più piccoli a familiarizzare con il concetto di museo, portandolo fuori dal chiuso delle mura e coniugando fantasia e creatività con i temi della conservazione della memoria di una Comunità.

I giovanissimi ospiti di Banca Carige hanno partecipato a due atelier, cartotecnico l’uno, pittorico l’altro, organizzati dall’istituto di credito in collaborazione con la Biblioteca Internazionale per ragazzi “Edmondo De Amicis”.

Con “Pop up e Architettura”, tenuto dal designer Maurizio Loi, gli studenti hanno realizzato modelli tridimensionali di carta e imparato a familiarizzare con i concetti architettonici più elementari, creando il proprio museo immaginario, pieghevole e portatile. Con il secondo atelier, le “Musée imaginaire” tenuto dalla pittrice Anna Letizia, i bimbi si sono avvicinati alla pittura ligure ed ai numerosi esempi, su tela e su affresco, di quadraturismo e illusionismo architettonico presenti nei palazzi genovesi. L’attività di laboratorio si è basata sull’esecuzione di bozzetti semplificati, sempre destinati ai musei personali dei piccoli partecipanti, rivisitata su secondo i linguaggi dell’arte contemporanea.