Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piaggio Aero, via al nuovo round di trattative: incontro a Roma il 4 giugno

Sestri Ponente. Per sapere se si tratterà di quel “confronto vero” auspicato dai sindacati bisognerà attendere ancora qualche giorno, intanto, però, c’è una nuova data per Piaggio Aero: il prossimo 4 giugno alle ore 16.

E’ la data del nuovo incontro che avverrà a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo economico. Sul tavolo ancora una volta il futuro dell’azienda, dopo il piano industriale presentato dalla proprietà e respinto dai lavoratori dello stabilimento di Sestri Ponente. Il nodo è soprattutto uno: il mantenimento nella fabbrica del ponente genovese della produzione, eventualità esclusa dalla società.

Negli scorsi giorni il sindacato aveva chiesto l’apertura di una nuova fase, in cui la proprietà non si limiti a garantire la disponibilità ad annunciare le proprie scelte unilaterali, ma vi sia una trattativa vera, in grado di trovare quelle garanzie industriali, occupazionali e sociali che fino ad oggi sono mancate.

“Dal confronto che avverrà al Ministero devono uscire garanzie occupazionali e reddituali per i lavoratori di entrambi i siti, così come previsto dall’accordo di programma del 2008, che deve essere rispettato ed applicato – avevano dichiarato i sindacati – In assenza di garanzie sul mantenimento delle attività produttive in entrambi i territori e un chiarimento sul futuro industriale di Piaggio Aero in Liguria, è necessaria una forte unità dei lavoratori di entrambi i siti, per costruire una mobilitazione di tutti i lavoratori della Piaggio Aero in Liguria”.

Il tutto con, sullo sfondo, lo spettro di nuove lotte: “Senza una vera trattativa, la battaglia riprenderà perché per noi il piano industriale è sbagliato, lo stabilimento di Sestri deve rimanere aperto e crediamo che la Piaggio abbia bisogno di mantenere tutte le attività. Non si può confondere la crisi di un momento con il tracollo dell’azienda”.