Quantcast

Piaggio Aero Sestri Ponente, tra speranza e pessimismo. Manganaro: “Senza nuova trattativa ne vedremo delle belle”

corteo piaggio aero

Genova. L’incontro di ieri a Roma è stato interlocutorio, ma il clima a Sestri Ponente non è dei migliori. Un appuntamento “informale, uno scambio di idee”, lo definisce Bruno Manganaro, segretario generale della Fiom di Genova. Il problema è però appunto che, al momento, di idee in grado di evitare il ridimensionamento dello stabilimento Piaggio Aero non sembrano essercene all’orizzonte.

“Putroppo rispetto ai giorni scorsi – spiega infatti Manganaro – la soluzione è più lontana. Da qui al 4 giugno, quando andremo nuovamente a Roma per incontrare l’azienda, ci sono però ancora dei giorni utili. Mai dire mai”.

“Il punto è che il Governo – spiega ancora – ci sta provando, il che non vuol dire automaticamente riuscire a far cambiare idea all’azienda”.

Per il momento si aspetta e nei prossimi giorni continueranno i contatti informali tra le parti. La linea di confine è il prossimo 4 giugno: “O l’azienda accetta di aprire un’altra trattativa o ne vedremo delle belle”.