Quantcast
Cronaca

Operazione Kasioca, furti di maxi yacht: un arresto anche in Romania, è caccia agli ultimi due latitanti

Genova. E’ stato arrestato l’altro ieri in Romania dalle autorità rumene Nicolae Ciobotaru, 31enne colpito da mandato di arresto europeo a seguito dell’operazione “Kasioca” condotta dalla Squadra Mobile di Genova e conclusa nel l’ottobre 2013.

L’indagine era iniziata dopo il furto avvenuto nel capoluogo ligure il 1 aprile 2012 dell’omonima imbarcazione, un lussuoso yacht da crociera di 36 metri.

A ottobre le 11 ordinanze di custodia cautelare, nei confronti di altrettanti cittadini italiani responsabili di associazione a delinquere, finalizzata al furto e ricettazione di Yacht da destinare ad un illecito mercato estero.

Il prosieguo delle indagini ha portato a rintracciare i restanti 4 stranieri residenti all’estero, destinatari di analoghi provvedimenti restrittivi per i quali l’Autorità Giudiziaria ha emesso un mandato d’arresto europeo, e che aveva già portato all’arresto, lo scorso 13 marzo, del latitante Bar Andreas, fermato in Germania.

Ciobotaru, l’ultimo a finire in manette è considerato personaggio di spicco legato all’organizzazione criminale dedita al furto e riciclaggio di Yacht lussuosi che venivano trasportati attraverso il canale del Bosforo verso i porti ucraini dove infine venivano venduti a magnati russi.

Al momento sono in corso ulteriori indagini per rintracciare in ambito europeo i due cittadini stranieri ancora latitanti.