Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Moconesi, svaligiato deposito giudiziale: spariscono nel nulla 700 kg di esplosivo

Moconesi. Un furto che fa notizia, specie per la quantità e la natura del corpo di reato. A finire nel mirino dei ladri è stato un deposito giudiziale in Valfontanabuona, a Moconesi, località “Trecce di rio Rovino”: la refurtiva è costituita da materiale pirotecnico e polveri esplosive.

Si tratta di oltre settecento chili di materiale che era stato posto sotto sequestro dalla polizia. A scoprire il furto sono stati i poliziotti del nucleo artificieri della questura, allertati da una segnalazione di alcuni passanti.

Le forze dell’ordine hanno trovato i cancelli aperti all’interno dell’area e nessuna traccia dell’esplosivo. Sul caso indaga la Digos e La procura di Genova ha aperto un’inchiesta. Ad indagare è il pm aggiunto Francesco Cozzi, lo stesso che nei mesi scorsi aveva sequestrato il deposito perché privo di autorizzazioni e norme di sicurezze. la custodia giudiziale era stata affidata ad un uomo deceduto quattro giorni fa, come hanno scoperto gli inquirenti.

Il deposito di Moconesi, tra l’altro, era lo stesso da dove proveniva l’esplosivo utilizzato per far saltare in aria l’auto di un poliziotto in servizio presso la Procura di Chiavari nel novembre del 2011.