Quantcast
Economia

Mense scolastiche nella Media Valbisagno, risolta la vertenza dei 117 lavoratori: nessun licenziamento

lavoratori mense scolastiche, cgil cisl uil

Genova. Si è risolta la vertenza dei 117 lavoratori addetti alla ristorazione scolastica nel lotto Media Valbisagno impiegati presso il centro di cottura e presso le scuole della Media Val Bisagno.

Dopo l’accordo sottoscritto a Palazzo Tursi tra il Comune (rappresentato dagli assessori Isabella Lanzone, Pino Boero e Francesco Oddone) e i vertici della ditta Ladisa S.p.A., gestore del servizio, in base al quale la ditta stessa si impegnava a sospendere la procedura di licenziamento aperta nei giorni precedenti le festività pasquali, un nuovo incontro si è svolto ieri in Prefettura con un nuovo verbale di accordo che è stato perfezionato nella sede dell’Unione Italiana Lavoratori Turismo, Commercio e Servizi (UILTUCS).

All’incontro hanno partecipato rappresentanti del Comune (un dirigente della Direzione Scuola, Sport e Politiche Giovanili), di Compass Group Italia S.p.A., di Ladisa S.p.A. e delle organizzazioni sindacali Filcams, Filsascat e Uiltucs.

Sulla base del contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento (contratto del Turismo) e del capitolato speciale di appalto, l’azienda Compass Group Italia S.p.A., nuovo gestore del servizio, si è impegnata a procedere all’assunzione del personale della ristorazione scolastica del lotto Media Val Bisagno.
In seguito a ciò, è stata revocata la giornata di sciopero che era stata indetta per il prossimo 9 maggio dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil.

L’amministrazione comunale vigilerà sul corretto svolgimento della procedura di passaggio, affinché i lavoratori vedano riconosciuti i propri diritti contrattualmente garantiti.